MotoGP Valencia 2015, Jorge Lorenzo è campione del mondo!

Jorge Lorenzo è campione del mondo della MotoGP 2015. Il pilota della Yamaha è riuscito a recuperare i punti di svantaggio nei confronti di Valentino Rossi e si è laureato campione. La stagione de 'El Martillo'.

da , il

    Jorge Lorenzo è il nuovo campione del mondo della MotoGP 2015! ‘El Martillo’, dopo tre anni di digiuno, raggiunge il 5° titolo mondiale della sua carriera. Per Lorenzo è un successo arrivato di rimonta dopo una stagione che verrà sicuramente ricordata negli annali come una delle più chiacchierate e discusse di sempre. La polemica infinita dopo i ‘fattacci di Sepang’ hanno tolto brio e spettacolo ad un finale di campionato che poteva essere leggendario. Per Jorge è comunque giunto ora il tempo di brindare e far festa dopo una lunghissima stagione. Ripercorriamo il campionato e la storia del nuovo campione del mondo della MotoGP 2015.

    Jorge Lorenzo campione del mondo della MotoGP 2015

    Per molti tifosi Jorge Lorenzo è stato aiutato, per altri è stato semplicemente fortunato ma resta il fatto che lo spagnolo ha disputato una grande stagione meritando comunque di arrivare a giocarsi la vittoria finale del campionato. Il ‘Martillo’, dopo una falsa partenza, è stato costretto a giocare di rimonta per l’intero campionato ed essere riuscito a vincere è impresa non da poco (a prescindere dai fattacci di Sepang). Statistiche alla mano si evince che Lorenzo, rispetto a Rossi, abbia fatto più vittorie e più pole position mentre il ‘Dottore’ è stato più costante arrivando più volte sul podio in questo 2015. Lo spagnolo ha rischiato di perdere il titolo per alcuni errori da matita rossa spesso dovuti al caso ma anche alla negligenza del maiorcano. In ben due gare, Qatar e Gran Bretagna, il pilota della Yamaha ha guidato e successivamente lamentato di non aver vinto il Gran Premio per problemi di appannamento alla visiera del proprio casco. Come dicevamo in precedenza, la partenza di Lorenzo è stata a rilento tanto da aver subito un ritardo di ben 29 punti dopo appena tre Gran Premi. La stagione di Jorge sembrava da buttare ed invece lo spagnolo ha reagito vincendo quattro gare di fila (Jerez, Francia, Mugello e Catalunya) riportandosi in scia di Valentino. Nella fase centrale, alla gara 11 del campionato, è arrivata la vittoria di Brno che ha azzerato il gap da Rossi. Il meteo ballerino della Gran Bretagna e di Misano Adriatico (dove Rossi riceve il primo punto sulla patente FIM perchè cerca di rallentare Jorge in qualifica) hanno mandato in tilt Lorenzo che si è ritrovato a -23 con solo cinque gare da disputare. Mondiale nuovamente chiuso? decisamente no! Lorenzo vince ad Aragon (dove Rossi rischia di urtare Lorenzo durante le prove di cambio moto del Warm UP) e si porta -14 prima del famoso ‘trittico asiatico’. La prima tappa è a Motegi dove interviene ancora il meteo che muta durante la gara portando l’asfalto da bagnato ad asciutto. Lorenzo scappa via ma non si accorge del deterioramento del suo pneumatico con la pista sempre più asciutta e chiude terzo alle spalle di Rossi. Valentino vola a Phillip Island con un vantaggio di +18 in classifica. In Australia si corre una delle gare più belle degli ultimi anni con quattro piloti a battagliare dall’inizio alla fine. All’ultimo giro Lorenzo viene infilato da Marquez mentre Iannone passa Rossi. Lorenzo guadagna cosi 7 punti sul pilota di Tavullia. Si passa a Sepang dove succede il fattaccio tra Rossi e Marquez. Lorenzo chiude il Gran Premio al 2° posto con Rossi 3° ma il ‘Dottore’ viene penalizzato con altri 3 punti sulla patente FIM. La storia di Valencia è recente (Rossi penalizzato e partito ultimo) con Jorge che disputa la sua gara e riesce nel sorpasso finale. Ora per il maiorcano è tempo di festeggiare il suo 5° titolo mondiale.

    Lorenzo vince il 5° mondiale in carriera

    Per Jorge Lorenzo è arrivata dunque la quinta corona in carriera (2 in 250cc, 3 in MotoGP). Un risultato importante per ‘El Martillo’ che, appena 28enne, ha già collezionato importanti traguardi sportivi. Negli ultimi 8 anni, dal suo esordio in MotoGP datato 2008, ha collezionato: 3 titoli, 3 secondi posti, 1 terzo posto e 1 quarto posto finale. Dati alla mano, nessuno degli altri piloti in griglia è riuscito ad ottenere questi risultati in MotoGP in questo lasso di tempo. Quest’anno è stato il pilota più vincente e molto spesso anche il più veloce in pista dimostrando di aver qualità tecniche notevoli. La macchia del dopo-gara di Sepang con polemiche e ricorsi al TAS evitabili hanno purtroppo oscurato una grande stagione del maiorcano. La redazione di Derapate si complimenta con Jorge Lorenzo per questa rimonta e fa i complimenti al nuovo campione del mondo della MotoGP 2015.