MotoGP Valencia 2015: le Pagelle dell’ultimo Gran Premio della stagione

MotoGP Valencia 2015: le Pagelle dell’ultimo Gran Premio della stagione

MotoGP: Le Pagelle della Gara

    MotoGP Valencia 2015, pagelle

    Eccoci alla diciottesima ed ultima puntata della nostra consueta rubrica “le Pagelle del Gran Premio” incentrate sul Gran Premio della Comunità Valenciana di MotoGP vinto da Lorenzo su Marquez e Pedrosa incoronando il maiorchino della Yamaha nuovo campione del mondo. Dopo aver riannodato i fili del weekend spagnolo e rivisto la gara sul tracciato Ricardo Tormo, siamo pronti per dare i voti ai protagonisti. Che dire: si può non essere polemici dopo una corsa del genere? Difficile, però abbiamo voluto farlo. State tranquilli che la polemica non ci verrà a mancare… Pronti? Prima dentro e partiamo!

    Valentino Rossi 10: 10 come le posizioni recuperate al via dalla P26, 10 come il titolo che avrebbe ampiamente meritato quest’anno per l’impegno e la regolarità messe in mostra durante la stagione. A 36 anni stava per centrare qualcosa di epico nella sua carriera. Coglie un quarto posto beffardo ai fini del mondiale perchè è Lorenzo a vincere la gara e prendersi il titolo per soli 5 punti. Sbotta giustamente contro i due avversari spagnoli accusandoli di biscotto e dopo quanto visto oggi decide giustamente di non presentarsi a ritirare il premio per il secondo posto. Per una volta riesce a riunire tutta l’Italia manco fosse la finale di Germania 2006 di calcio. LEGGENDA

    Yamaha 9: ok campioni di tutto (costruttori, team, piloti) ma anche dalle parti di Iwata non se la passano certo bene, eh. Prima strigliano Lorenzo per il ricorso sul ricorso di Rossi e poi fanno i musi lunghi in conferenza stampa post gara. Qualcosa non quadra…

    Honda 9: Un finale di stagione veramente con i fiocchi per la più grande Casa di moto al mondo! Tutta la settimana precedente Valencia a piangere per il “calcio” di Rossi a Marquez per poi arrivare a quello che tutto il mondo ha visto. Mille bugie dette durante il weekend soprattutto da Marquez per poi arrivare a fare una gara da perfetti bodyguard del maiochino e aiutarlo nella sua missione di tenere il titolo in Spagna. CHAPEAU

    Jorge Lorenzo 8,5: ok pole, vittoria, gara in testa dall’inizio e titolo dovrebbero valere un 10 e lode, ma il maiorchino esce allo scoperto parlando ai microfoni al parco chiuso ammettendo di essere stato aiutato dai piloti Honda a mantenere il titolo in Spagna. Una caduta di stile del maiorchino che ammette l’esistenza di un “accordo” segreto con Marquez al fine di vincere il mondiale. E forse è anche grazie a lui che non è stato accolto dal TAS il ricorso di Rossi contro la penalità di Sepang. CAMPIONE DI CARTA

    Marc Marquez 8: poteva e aveva il passo per vincere la gara e redimersi un po’ per la carognata di Sepang ma decide di starsene buono buono dietro a Lorenzo e scortarlo per tutta la gara senza minimamente attaccarlo. L’unico sorpasso che fa in tutta la gara è su Pedrosa con il rischio di stendersi tutti e due e vanificare la gara. Smascherato già a Sepang in conferenza stampa, anche a Valencia conferma la sua doppia faccia dicendo di aver provato a passare Lorenzo senza riuscirci…SCUDIERO PERFETTO

    Dani Pedrosa 8: anche lui come Marquez interpreta alla perfezione la parte del perfetto scudiero senza minimamente avvicinarsi ai due compatrioti davanti a lui. Si “sveglia” a 4 giri dalla fine provando in qualche modo ad uscire dal piano ma lo stesso Marquez gli chiude la porta ricacciandolo indietro. Peccato che avesse il passo per vincere la gara ma doveva anche lui attenersi ad ordini e patti presi in precedenza. E’ un po’ più credibile di Marquez quando dice di aver avuto problemi alle gomme all’inizio gara…SCUDIERO PERFETTO / 2

    Hector Barbera 8: valenciano, vince a casa sua il titolo della categoria Open con la Ducati del team Avintia. Titolo meritato per un pilota che ci ha sempre creduto e che l’anno prossimo avrà una moto un po’ più performante di quella attuale.

    Pol Espargarò 7: buon finale di stagione per il più giovane dei fratelli Espargarò che riesce a finire davanti al suo compagno Bradley Smith. In preallarme se uno dei due galli del team ufficiale dovesse andarsene a fine stagione. Gara onesta e senza acuti degni di nota ma tanta sostanza e un pelo di aggressività quando vede Rossi arrivargli alle spalle.

    Aleix Espargarò 7: buona stagione nel complesso per lo spagnolo che ha portato al debutto la Suzuki. Non felicissimo però di finire dietro al giovane compagno di squadra Maverick Vinales. Suzuki ha già una buona base da cui ripartire per l’anno prossimo…

    Danilo Petrucci 7: solido finale di stagione per il Petrux che finisce decimo in gara e decimo anche nel mondiale piloti. L’anno prossimo anche per lui pronta una Ducati GP15 per provare a puntare più in alto della sola top 10

    Cal Crutchlow 7: oltre a quella di Rossi, una grande rimonta anche per l’inglese del team di Cecchinello che ha chiuso al nono posto partendo da P27 dopo un problema nel warm up lap che lo ha tolto dalla sua casella in seconda fila.

    919

    PIÙ POPOLARI