MotoGP Valencia 2015, Marc Marquez: “non sono né contro né a favore di nessuno”

da , il

    MotoGP Valencia 2015, Marc Marquez: “non sono né contro né a favore di nessuno”

    E’ un Marc Marquez soddisfatto, sorridente, al termine della gara della MotoGP Valencia 2015. Un Cabroncito che, come al solito nelle ultime gare, si è dimostrato decisivo, decidendo lui il mondiale a favore di Jorge Lorenzo. Le polemiche pioveranno copiose, soprattutto per il fatto che Marc non ha mai attaccato Lorenzo, difendendolo contro Dani Pedrosa. Alla fine è finita come voleva lui, con Por Fuera campione del mondo per la quinta volta in carriera e Valentino Rossi perdente. Dopo il salto le parole dell’ormai ex Campione del mondo.

    Le parole di Marc Marquez

    Con il mio compagno di squadra è stato l’unico sorpasso fatto. La verità è che non riuscivo a passare Jorge. A inizio gara ero al limite e Jorge era un secondo avanti a me e non riuscivo a prenderlo. Poi a metà gara l’ho preso e sono stato con lui. A fine corsa è arrivato Dani che mi ha passato, poi fortunatamente è andato lungo e l’ho ripassato. Ho cercato di arrivare all’ultimo giro attaccato a Lorenzo cercando di passarlo magari all’ultima staccata ma non ce l’ho fatta. Non sono contento per non aver finito la stagione con una vittoria. Quando mancavano 10 giri ho pensato di poterlo passare, dato che soffriva con la gomma davanti. Poi mi sono detto di passarlo all’ultimo ma è arrivato Dani e abbiamo perso tempo. Jorge e Vale hanno fatto un mondiale fantastico, tutte e due se lo meritano. Le Honda purtroppo non hanno lottato per il titolo ma cerchiamo l’anno prossimo di essere li con loro. Io faccio sempre il 100%. In Malesia è andata come andata. Ora non mi piace il fatto che la gente sia contro di me, ma dire che io sono a favore di qualcuno e contro altri è sbagliato e ingiusto.