MotoGP Valencia 2016: storia e albo d’oro dal 2002 al 2015

MotoGP Valencia 2016: storia e albo d’oro dal 2002 al 2015

La storia del Gran Premio di Valencia della MotoGP

da in GP Comunitat Valenciana, MotoGP 2017, Storia-MotoGP, Valencia MotoGP
Ultimo aggiornamento: Domenica 13/11/2016 13:15

    Ed è ormai giunto il momento di salutare il Campionato Mondiale MotoGP 2016. Siamo all’ultima gara, quella di Valencia, ognuno affronta questo Gran Premio di Spagna con pensieri e modalità differenti. Per alcuni piloti sarà l’ultima gara con le rispettive moto e team. Tutti vogliono il lieto fine delle rispettive avventure. Intanto rivediamo storia e albo d’oro di Valencia, spesso ultimo atto della storia del motomondiale. Ripercorriamo tutte le gare avvenute su questo circuito. Entriamo nel dettaglio di quanto questo Gran Premio ci ha offerto negli ultimi anni. La redazione di Derapate sta seguendo la gara della MotoGP Valencia 2016. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    Val2002

    Nel lontano 2002 il dominio Honda era ancora più chiaro di quanto lo sia oggi, e l’unica Yamaha, quella di Biaggi al terzo posto, si trova “a panino” tra ben quattro Honda, quelle di Barros e Rossi, rispettivamente primo e secondo, e quelle di Kato e Ukawa, nell’epoca in cui il Giappone offriva ancora piloti in grado di lottare per il podio in MotoGP.

    Val2003

    Nel 2003, durante lo scontro epico Rossi-Gibernau, l’Italiano andava a vincere il gran premio di chiusura e il terzo titolo consecutivo nella classe di maggior cilindrata, proprio davanti a Sete Gibernau e a Loris Capirossi, nell’anno dell’esordio della Rossa di Borgo Panigale.

    Val2004

    Nel 2004, altro mondiale per il Dottore, altra vittoria per lui qui a Valencia. Finisce, fresco fresco di Yamaha, proprio davanti al Biaggi che diceva “se non avesse la moto migliore non sarebbe cosi forte”. Proprio a dimostrare che, soprattutto allora ma anche adesso, il pilota conta più del mezzo. In terza posizione troviamo un personaggio insolito e famosissimo, Troy Bayliss, che appariva su Ducati come Wild Card. Sono ancora suoi i migliori piazzamenti che una Wild Card abbia mai fatto in MotoGP. Ah, gli Australiani…

    Val2005

    Anno di grazia 2005, Rossi Again. Vince il mondiale con il maggior numero di punti mai totalizzato in carriera fino ad allora, 367, ma in gara arriva solo terzo, sopraggiunto da Nicky “Kentucky Kid” Hayden e Marco “Macio” Melandri, in un duello che vede sul traguardo Hayden staccato di soli 97 millesimi da Melandri. Se si considera che entrambe correvano su Honda, ma che la ufficiale era di Nicky, è da considerare davvero un ottimo risultato per Marco.

    Val2006

    2006, Nicky Hayden Campione del Mondo. Honda porta a casa il primo mondiale da quando Rossi l’ha lasciata, ma non riesce a festeggiarlo con il podio dell’ultima gara. Che va, non a caso, proprio al sopracitato Troy Bayliss, al suo miglior piazzamento in MotoGP, prima vota in assoluto che una Wild Card riesce a dominare una gara. Lo avevano sottovalutato tutti, dicendo che “tanto è un pilota che viene dalla SBK”. Così, alla faccia loro, dà quasi due secondi a Loris Capirossi, e ben dieci secondi al campione mondiale neo eletto. Mica male, per uno “Scarso”

    Val2007

    2007, Il posto d’onore se lo guadagna Daniel Pedrosa, che al suo secondo anno in MotoGP si prende anche la seconda posizione in campionato, ovviamente su un ufficialissima Honda. Secondo Casey Stoner, che aveva già in tasca il primo mondiale della Ducati, e che arriva veleggiando a 5 secondi da Camomillo, terzo su Rizla Suzuki un altro Semi-outsider, John Hopkins, che non vanta risultati eclatanti in MotoGP.

    Val2008

    2008, Casey Stoner davanti a tutti porta a casa il trofeo conclusivo della stagione, ridando gran parte dei secondi presi l’anno prima a Dani e staccando il Dottore, in terza posizione, di ben 12 secondi. Il Dottore concludendo a podio alza il suo record di punti durante un campionato e lo porta a 373, vincendo il mondiale con quasi cento punti su Casey, che termina secondo davanti a Pedrosa.

    Val2009

    2009, L’ultimo mondiale fino ad ora ottenuto da Valentino Rossi. Sembra destino che i vincitori dell’ambito trofeo non riescano (o non gli interessi) ad arrivare primi in questa gara, mentre i secondi giunti sulla classifica finale facciano di tutto pur di ottenere questa piccola soddisfazione. Ma fallisce, Jorge Lorenzo, vice campione del mondo, sopraggiunto da Pedrosa che si porta via di nuovo il trofeo di quella che è la sua gara di casa. Terzo il Dottore, che aveva comunque un distacco punti sufficientemente rilassante.

    Val2010

    2010, Anno di chiusura del binomio Rossi-Yamaha. Jorge Lorenzo è Campione del Mondo e si aggiudica anche la piazza d’onore nel gran premio che è anche il suo, oltre che di Daniel. Segue Casey Stoner, al suo abbandono della Ducati, staccato di quasi 5 secondi, mentre la terza piazza è di Valentino Rossi, con più di 8 secondi di ritardo da Lorenzo.

    Val2011

    2011, la chiusura di un mondiale da dimenticare per Ducati, stra-vinto da Casey Stoner che rifila ben 90 punti al vice campione del mondo e campione uscente Jorge Lorenzo. Al suo primo anno in Honda, Casey conquista la prima posizione dopo una ferrea battaglia al Foto-Finish con Ben Spies, che giunge secondo con 15 (quindici!) millesimi di ritardo. Terzo Andrea Dovizioso, in rotta con Honda, che veleggia a 5 secondi dai primi senza riuscire a replicare i risultati del Canguro Mannaro.

    2012 il campione del mondo, si sà, è già Jorge Lorenzo e il mondiale è concluso. E’ l’ultima gara che vede prevalere Pedrosa davanti ala collaudatore giapponese Katsuyuki Nakasuga e Casey Stoner, ma ancora più attesi sono stati i test che hanno visto tanti cambi di casacca, come quello di Rossi di nuovo in Yamaha e Dovizioso in Ducati, più l’arrivo di Marc Marquez nella classe Regina. Non vediamo l’ora di vedere i risultati nella stagione 2013!

    2013: Dopo un campionato combattuto fino all’ultima gara, è Marc Marquez a laurearsi come nuovo campione del mondo della classe MotoGP. Un trionfo storico che vede il giovane esordiente di casa Honda, battere anche il record detenuto da Kenny Roberts come vincitore di un mondiale nella classe regina nella sua stagione d’esordio. Una gara combattutissima fino alla prima metà, dove Lorenzo e Pedrosa ingaggiano un furioso duello, duello cercato da Lorenzo, nel tentativo di rallentare la corsa cercando di tenere piuttosto compatto anche il gruppo degli inseguitori. La gara verrà vinta dal maiorchino con una prestazione perfetta e con un ritmo insostenibile per gli avversari. Marquez si accontenta del terzo posto e può così festeggiare il suo mondiale, con 4 punti di vantaggio su Lorenzo.

    La gara conclusiva del mondiale 2014 vede Marc Márquez centrare la tredicesima vittoria stagionale, diciannovesima affermazione in MotoGP, la quarantacinquesima della sua carriera nel motomondiale, facendo segnare il primato assoluto di vittorie in una singola stagione nel motomondiale (il precedente primato era di Mick Doohan, quando nel 1997 vinse dodici gare). Un record fantastico per un pilota da poco sbarcato nella classe regina del motomondiale. Sul podio di Valencia troviamo anche Valentino Rossi e Dani Pedrosa. Per Valentino, grazie ai 20 punti conquistati raggiunge la seconda posizione nella classifica piloti finali. Jorge Lorenzo si è dovuto ritirare chiudendo cosi la propria stagione al terzo posto in graduatoria.

    La gara del 2015 è stata tra le più brutte della storia del motomondiale. Valentino Rossi, penalizzato per il contatto con Marquez a Sepang, parte ultimo e dice virtualmente addio al suo sogno iridato. Davanti Lorenzo scappa via inseguito dalle due Honda di Marquez e Pedrosa. Rossi recupera dall’ultima posizione fino al quarto posto con la maggior parte dei piloti in griglia che lo lasciano passare. Alla fine vince Lorenzo che si aggiudica anche il titolo mondiale piloti. Un Gran Premio che ha segnato la storia di quel campionato e non solo.

    1679

    PIÙ POPOLARI