Motogp Valencia: Pedrosa ottimo secondo

Daniel Pedrosa e' molto soddisfatto del secondo posto nel GP di Valencia ultimo atto di un mondiale che lo ha visto protagonista assoluto nella prima parte e comprimario nella secoda meta'

da , il

    Daniel Pedrosa in questa stagione era abituato a vincere in Spagna. C’era riuscito a Jerez de la Frontera e a Barcellona . Ma sulla pista di Valencia, contro un Casey Stoner cosi’ c’era poco da fare. Il pilota catalano ci ha provato, ma il ritmo dell’australiano e’ stato insostenibile. Comunque, nonstante la mancata vittoria, Pedrosa e’ ugualmente soddisfatto.

    Sono felice del secondo posto di oggi. Casey ha spinto molto duramente e aveva qualcosa di extra ed ha gestito bene il vantaggio. Abbiamo lavorato sodo durante tutto il fine settimana, così i miei ringraziamenti vanno al mio team e anche alla Repsol, la moto di oggi è stata una delle migliori “moto-looking” che ho guidato. La folla era grande, è stato fantastico vedere così tanti tifosi qui e questo da una grande spinta. Nel complesso, sono felice anche delle ultime gare in cui siamo stati in grado di tornare da un periodo difficile arrivato a metà stagione. Abbiamo cambiato pneumatici e ho ricevutio qualche critica, ma finalmente abbiamo di nuovo un buon ritmo e siamo sempre stati vicini ai migliori, sia sul bagnato che sull’asciutto. Non è stata una stagione semplice. Mi sono rotto la mano destra durante i test invernali e ho rotto la mia mano sinistra in Germania e mi sono ferito al ginocchio sinistro a Phillip Island. Questi infortuni da me causati mi hanno fatto perdere il ritmo e hanno interrotto il nostro lavoro di sviluppo, mentre tutti gli altri miglioravano. Ho dovuto spingere davvero forte per tornare da tutti questi infortuni. Domani si comincia con i test per il 2009, attendo con ansia, perché le cose stanno andando bene ora. Spero di avere una buona stagione e rimanere in buona salute“.

    Analisi efficace e giusta quella del pilota HRC. Le ultime prestazioni sono incoraggianti per lui, il cambio di gommista in corsa gli permettera’ in questo inverno di test di partire con dei dati importanti tra le mani. Sara’ sicuramente uno dei superfavoriti per il mondiale 2009: forse tanti si sono dimenticati che prima della caduta con frattura in Germania Daniel Pedrosa era in testa alla classifica generale. Forse anche senza quella caduta avrebbe perso comunque il mondiale a causa della evidente differenza tra le sue Michelin e le Bridgestone, ma il prossimo anno con tutti i piloti gommati dal fornitore giapponese sara’ tutta un’altra musica.