MotoGP Yamaha: Jorge Lorenzo, “Concentrato sul 2011″

Jorge Lorenzo ha chiuso a Valencia una stagione trionfale: primo titolo mondiale MotoGP e record di punti in una stagione (383 , battuto il precedente primato di Valentino Rossi

da , il

    Jorge Lorenzo Campione MotoGP 2010

    Jorge Lorenzo ha chiuso a Valencia una stagione trionfale: primo titolo mondiale MotoGP e record di punti in una stagione (383 , battuto il precedente primato di Valentino Rossi.

    Il Gran Premio della Comunità Valenciana ha evidenziato il carattere del pilota maiorchino della Yamaha e quella che è diventata un suo marchio distintivo: la rimonta selvaggia, poiché dopo un avvio difficile lo spagnolo ha raggiunto e superato Casey Stoner, tagliando il traguardo per primo. E ora Porfuera vuole solo pensare al futuro.

    La vittoria di Valencia – la nona stagionale – ha consacrato Jorge Lorenzo dominatore assoluto della MotoGP 2010. Vuoi per bravura, vuoi per ritiro dei principali avversari (Valentino Rossi e Dani Pedrosa vittime di infortuni, Casey Stoner mai davvero competitivo in classifica generale) lo spagnolo della Yamaha non ha avuto rivali nella sua volata al titolo iridato della classe regina.

    Quando sono arrivato qui a Valencia volevo provare a vincere. Sono stato veloce per tutto il weekend, ma sembrava che Stoner avesse qualcosa in più,” ha spiegato Lorenzo, “La mia partenza è stata buona, ma nel tentativo di passare Stoner mi son fatto superare da tre o quattro piloti. Tra questi c’era Simoncelli con cui ho lottato duramente e ho rischiato di cadere. Ho mantenuto la calma, poi giro dopo giro sono riuscito a recuperare. Il duello con Stoner è stato bello, ancor più riuscire a vincere davanti al mio pubblico di casa: è uno dei momenti più felici della mia vita.

    Sono orgoglioso di aver ottenuto il record di punti, non è male visto che lo scorso anno sono caduto un po’ troppe volte e qualcuno mi aveva dato del pilota un po’ pazzo,” conclude Porfuera, “Devo dir grazie alla Yamaha e a tutte le persone coinvolte nel progetto, ora cominciamo a pensare alla stagione 2011. Saluto anche Valentino, buona fortuna a lui, sono sicuro che sarà una bella sfida con lui l’anno prossimo.”