MotoGP Yamaha: Jorge Lorenzo rinnova fino al 2012

Lo spagnolo Jorge Lorenzo correrà con Yamaha fino al 2012: a Motegi Yamaha Motor Co

da , il

    Lo spagnolo Jorge Lorenzo correrà con Yamaha fino al 2012: a Motegi Yamaha Motor Co. Ltd e Yamaha Motor Racing hanno annunciato con un comunicato stampa il rinnovo per due anni del contratto dello spagnolo attuale leader della classifica piloti e “quasi” campione del mondo MotoGP, dato l’infortunio del rivale Dani Pedrosa.

    Ora il team ufficiale Yamaha – composto il prossimo anno da Lorenzo e dallo statunitense Ben Spies – dovrà trovare il main sponsor, poiché Fiat non rinnoverà (per seguire forse Valentino Rossi in Ducati).

    Jorge Lorenzo, 23 anni, prosegue con Yamaha: era scontato, ma ora c’è l’ufficialità. Il – possiamo dirlo? – prossimo campione del mondo MotoGP è in sella alla moto giapponese dal suo esordio in classe regina, nel 2008: “La mia prima scelta è sempre stata quella di restare in Yamaha,” ha dichiarato Porfuera, “pertanto sono molto felice che abbiamo trovato l’accordo. Qui mi sento felice, sono circondato da persone molto professionali, ho un bel rapporto con Yamaha e dispongo di una gran moto.”

    Devo ringraziare Lin Jarvis che mi ha sempre sostenuto in questi anni,” continua Lorenzo, “Ora sono concentrato a vincere il campionato, ma già adesso non vedo l’ora che sia il 2011. So che io e Ben Spies possiamo svolgere un bel lavoro per la Yamaha, devo ancora ringraziar loro per la fiducia.

    Soddisfatto anche Lin Jarvis, grande sostenitore dello spagnolo: “Siamo decisamente soddisfatti di aver raggiunto l’accordo con Jorge che resterà un pilota ufficiale Yamaha per il 2011 e 2012,” ha dichiarato, “Da quando ci ha raggiunti tre anni fa ha fatto grandi progressi, si è migliorato stagione dopo stagione: nel 2008 ha concluso 4° e miglior rookie, 2° nel 2009, quest’anno sta lottando per il titolo mondiale. Annunciare il rinnovo qui in Giappone è molto importante per noi, ma anche per Jorge che potrà concentrarsi al meglio per garantirsi il suo primo titolo mondiale nella top class. Nel 2011 sarà poi affiancato da Ben Spies e con questi due piloti di grande talento, giovani, affamati ci siamo assicurati la squadra più competitiva del paddock.”