MotoGP Yamaha, Lorenzo descrive la sua M1

Lorenzo descrive come sarà la nuova M1, versione MotoGP 2011 che lo aiuterà a difendere il mondiale conquistato

da , il

    MotoGP Lorenzo

    Ap/LaPresse

    Il nuovo campione del mondo della MotoGP, Jorge Lorenzo, archiviati i test di Valencia per il prossimo Motomondiale e in porcinto di dedicarsi ad un impegno promozionale a Madrid, si dedica ai microfoni dei giornalisti e svela qualche piccolo segreto della M1 con la quale dovrà difendere il titolo iridato appena conquistato: “il motore è evoluto, ma stiamo cercando qualche cavallo in più, senza però perdere l’equilibrio, che è molto buono. Dobbiamo migliore di qualche decimo, però, perché la Honda va veramente forte”.

    Il centauro maiorchino della Yamaha, Lorenzo descrive come sarà la nuova M1, versione Top Class 2011: “è migliorata un pò ovunque, ma dovrà migliorare ancora un po’ perché la concorrenza sta lavorando forte. Fondamentalmente, ci serve più potenza, ma va migliorata anche la trazione. Mi sono dedicato al nuovo motore, nella prima giornata a Valencia; nella seconda mi sono concentrato più sulla ciclistica”.

    Il nuovo iridato della MotoGP, in questi giorni ospite del Salone di Birmingham non vede l’ora di ricominciare la nuova stagione e lanciare la sfida, anche tecnica e ingegneristica, alla nuova coppia delle due ruote, Ducati e Valentino Rossi: “l’unico materiale davvero nuovo riguarda le sospensioni: sono stati fatti dei grossi pas si avanti riguardo la forcella e l’ammortizzatore che la Öhlins ci aveva fatto provare a metà agosto, a Brno e grazie alla nuova forcella posso essere ancora più aggressivo in entrata di curva, perché ti dà più confidenza. In più riesco a essere più veloce anche in uscita. Ecco, questa secondo me è la maggiore novità”.