MotoGP 2015, Jorge Lorenzo: “Mai entrato in Direzione Gara, attenti alle notizie false dei giornalisti”

Jorge Lorenzo ha twittato difendendosi dalle accuse dei giornalisti della MotoGP. Lo spagnolo ha spiegato di non essere mai entrato nella Direzione di gara di Sepang e di non aver firmato nessun accordo con Marquez.

da , il

    Jorge Lorenzo è tornato a parlare di ciò che è successo a Sepang e lo ha fatto tramite dei messaggi sul social network Twitter. Lo spagnolo della Yamaha, dopo essersi portato a -7 da Valentino Rossi, avrà la ghiotta occasione di vincere il titolo mondiale a Valencia. In questi giorni, dopo l’incidente tra Rossi e Marquez, è finito anche il suo nome nel polverone che si è creato a Sepang. Lorenzo in Malesia è entrato a gamba tesa contro Valentino Rossi chiedendo pubblicamente la squalifica del compagno di box e sul podio ha mostrato il pollice verso in segno di disprezzo per il team mate nel momento della premiazione a Rossi. Lorenzo però è stato anche ingiustamente accusato di essere entrato negli uffici della Direzione di gara. Questa notizia è risultata falsa in quanto lo spagnolo si trovava con Pedrosa nello stanzino della Press Conference.

    Jorge Lorenzo: Attenti alle false notizie

    Jorge Lorenzo è il pomo della discordia della contesa tra Rossi e Marquez. Lo spagnolo è stato accusato in questi giorni di aver siglato un ‘patto ad Andorra’ con Marquez e di essere entrato nella Direzione Gara a litigare con i commissari. Quest’ultima notizia è risultata falsa in quanto Lorenzo, in quel frangente era con Dani Pedrosa nello stanzino dove successivamente si sarebbe svolta la conferenza stampa di fine gara. Lo stesso Lorenzo lo ha spiegato su Twitter: “No, non sono andato a gridare e urlare con la direzione di gara domenica, ma stavo aspettando il mio turno di parlare alla conferenza stampa con Dani”. Jorge ha voluto giustamente difendersi dalle tante accuse anche di complotti spiegando: ” Dunque, a tutti i logici fan che seguono la MotoGP tramite i media… State attenti alle false notizie che alcuni giornalisti hanno provato/stanno provando a darvi in questi giorni”.

    Lorenzo nella conferenza stampa di fine gara aveva attaccato apertamente Valentino e la Direzione di gara affermando: “Non è giusto, non lo hanno penalizzato in gara solo per il suo nome, ma mentre lui è arrivato terzo, Marquez ha preso zero punti.” Questa esternazione pare non sia andata giù alla Yamaha tanto che, voci da paddock, affermano che potrebbe esserci una rottura a fine campionato. Sarà realmente cosi? La Ducati resta in allerta per scoprire cosa accadrà e visti i rapporti idilliaci tra Jorge e Dall’Igna non è da escludere un clamoroso cambio di guida.