MotoMercato. Sete Gibernau entusiasma la Ducati, una moto pronta per Brno?

Ducati e Gibernau, i test del Mugello convincono Borgo Panigale ad affidare la ducati GP8 a Gibernau?

da , il

    Eppure, nel lontano 2006, l’amore non era stato così passionale…

    Si vede che, invece, sia Ducati che Gibernau, credano entrambi nel “ritorno di fiamma”!

    Sete Gibernau, al suo ennesimo test sulla Ducati GP8 convince sempre di più e, contratto di Melandri permettendo, Gibernau potrebbe salire in sella ad una Ducati ufficiale già a Brno.

    Si è conclusa molto positivamente, infatti, la tre giorni di test sulla pista fiorentina del Mugello, circuito su cui Gibernau ha acceso il desmo e i cuori di Borgo Panigale, regalando emozioni che con la seconda moto non si vedevano da tempo.

    Tanti giri, un ottimo passo e soprattuto tanta voglia di tornare in pista, per davvero, e fare bene. Qualità o semplicemente una “vision” rinnovata e vincente, la stessa che in Ducati cercavano da tempo e che non hanno trovato in Marco Melandri.

    Poco male.

    Sembra che ora il sostoituto sia stato trovato e che soddisfi a pieno le esigenze ducatiste di questa metà stagione che ancora resta da correre, una volta sbolognato in Kawasaki il pesante fardello Melandri.

    Sete gibernau ha provato sia la Ducati GP8 che la Ducati GP9, dimostrando ottime doti di pilota collaudatore e fornendo agli ingegneri e ai tecnici consigli preziosi per come “pennellare” l’ evoluzione della moto Campione del Mondo in carica.

    Ringrazio non solo la Ducati ma anche tutti i ragazzi che mi hanno seguito in questi giorni. - ha dichiarato gioiosamente lo spagnolo Sete Gibernau - Alcuni di loro lavoravano con me nel 2006 ed è stato bello ritrovarci insieme. Oggi mi sono davvero divertito e ho provato di nuovo sensazioni da pilota. Più si va forte più è evidente lo sforzo fisico e mentale che queste moto richiedono, ma quando si riesce a guidare bene, le soddisfazioni sono davvero uniche. Spero che il mio lavoro sia stato utile per meglio comprendere le differenze fra GP8 e GP9. Sono due moto con caratteristiche tipiche della Ducati e la GP9, benchè ancora giovane, mostra un ottimo potenziale“.

    Lo scambio di complimenti, a questo punto, da parte di Ducati.

    Prima di tutto vogliamo fare i complimenti a Sete e ringraziarlo per l’ottimo lavoro fatto in questi giorni – risponde l’ Ing. Filippo Preziosi, mente pensante della Ducati GP7, GP8 e GP9 - E’ sempre un piacere lavorare con un pilota dell’esperienza di Sete e le sue indicazioni saranno sicuramente utili. I suoi commenti sono molto simili a quelli di Casey e di Vittoriano e questo ci conferma che stiamo procedendo nella giusta direzione. Valuteremo insieme a lui se ci saranno altre possibilità di rivederlo in pista con le nostre moto. Di sicuro ha dimostrato che è ancora in grado di essere veloce“.

    E vissero, per sempr… per questo fine stagione, felici e contenti…