Motomondiale: “Oh Sicily!”

Motomondiale: "Oh Sicily!"

da , il

    sicilia

    Che la Sicilia fosse terra di coraggio epico, coste magiche e ambizioni smisurate lo si sapeva da tempo.

    Che avesse deciso di “cantare” anche le imprese eroiche dei centauri del MotoMondiale lo abbiamo appreso da poco.

    Del resto, dopo essere stata, nel tempo, regione di efferate battaglie e di sublime poesia, teatro di ieratiche imprese e di sirene ammaliatrici, non poteva mancare un circuito per cavalieri motorizzati.

    Detto, fatto!

    Come un Pigmalione mai contento, come un demiurgo mai sazio, la Sicilia in quattro e quattr’otto, ha dato vita all’idea di partecipare nel massimo dei campionati a due ruote: la Regione Sicilia, quindi, a partire dal prossimo mondiale, scenderà nell’arena per sponsorizzare il team di Massimo Matteoni che schiera 3 promettentissimi piloti, uno in 125 e ben 2 nella quarto di litro.

    I centauri in questione rispondono ai nomi di Anthony West (australiano) e Jules Cluzel (francese) per la classe 250 e Lorenzo Zanetti, italianissimo, in 125.

    Come un Polifemo lungimirante, la Sicilia ha deciso di buttarsi nel Motomondiale a pieno ritmo. Mobilitate tutte le Facoltà di Ingegneria della regione, l‘obiettivo è quello di progettare una moto da 800cc che nulla avrà da invidiare alle sorelle che corrono nel Motomondiale, ma che anzi, le sclazerà al più presto! Centauri siciliani unitevi, canta la Sicilia con le sue sirene per nulla moleste. E tutto fa sembrare che, questa volta, Ulisse non passerà dritto.

    Carmelo Ezpeleta infatti, buttati via i tappi dalle orecchie, a detta dei più vicini, è piacevolmente colpito dal clima della Trinacria, dalla scarsità di precipitazioni e dal bel tempo che regna sovrano sull’isola italiana.

    A quando il terzo Gran Premio ufficiale del Bel Paese? Le scommesse sono già aperte!