MTCC: Michelin crea il campionato low cost per appassionati di corse!

da , il

    Michelin MTCC 2014

    Si chiama MTCC, altrimenti detto Michelin Touring Car Championship, ed è un nuovo campionato che nascerà nel 2014 sul quale vogliamo puntare i riflettori! Il nome che ancora non si può dire è Campionato Italiano Turismo ma forse si arriverà proprio a questo traguardo a breve. Le vetture impegnate sono berline V8 e Peugeot RCZ e gli eventi andranno in scena in corrispondenza dei Week End Aci Sport. Il primo appuntamento è fissato per il 13 aprile a Franciacorta. Il promoter, Massimo Arduini, racconta il progetto non nascondendo la propria soddisfazione. L’idea è quella di creare una categoria che porti belle macchine in pista, garantisca agli sponsor buona copertura mediatica e tenga bassissimi i costi. Sono questi, infatti, il vero grande scoglio da superare oggigiorno.

    “Nell’MTCC, per il quale abbiamo chiesto la titolazione come Campionato Italiano Turismo, potranno correre le RCZ Cup, ma anche le V8 Superstar, le Supertouring e, se tutto andrà come pensiamo, negli anni avvenire anche vetture come la Audi S3, la BMW Serie 1 o la nuova Mercedes CLA – ha dichiarato Arduini su Automoto – Vetture di differenti cilindrate, ma divise in divisioni secondo il potenziale che sono in grado di esprimere, in modo da poter bilanciare le forze in pista rendendo molto avvincenti le corse”. Arduini parla di campionato “a misura di pilota” in quanto i costi sono ai minimi storici. Per raggiungere questo obiettivo è stato limato ove possibile come, ad esempio, usare benzina Panta a 98 ottani che costa quasi il 50% in meno rispetto a quella a 102 ottani oppure ridurre a soli due giorni gli weekend di gara.

    La chiave di volta per la realizzazione di questo campionato si chiama Michelin. Il gommista francese paga l’iscrizione e regala due pneumatici per il valore di 800 euro a chi farà richiesta entro il 31 gennaio. Chi si presenterà all’ultimo minuto, invece, dovrà pagare 1500 Euro contro i circa 3000 richiesti da categorie simili. Le gare saranno 2 di tipo “sprint” da 30 minuti + 1 giro.

    Un aspetto fondamentale si cui gli organizzatori si stanno focalizzando è il bilanciamento delle prestazioni. “Le V8 Superstars devono in qualche modo essere bilanciate alle altre vetture della Prima Divisione come le 24 Ore Special che hanno l’ABS, gomme larghe e miglior aerodinamica. Noi pensiamo di intervenire sulle Supertouring montando gomme più strette, levando l’assistenza alla frenata e offrendo la possibilità di montare dischi da 380 al posto dei 365 imposti dal regolamento sulle Superstars - ha spiegato Arduini - Prima del via della stagione, per evitare ogni tipo di problema, convocherò un pilota sopra le parti che ci aiuterà a bilanciare le prestazioni”. Le vetture al top della cosiddetta Seconda Divisione sono le RCZ Cup, già messe in luce altrove per l’ottima affidabilità, dovrebbero arrivare add una potenza di 270 Cv

    Ultima citazione la merita la copertura televisiva:“Il nostro campionato interessa a molte TV. Noi gireremo l’esclusiva ad una emittente che ci assicurerà la miglior copertura nazionale. Imparando poi dalla Formula 1 e dalla MotoGP, stiamo valutando di dare diritti di seconda opzione ad altre emittenti per le differite che verrebbero cosi magari seguire dai piloti stessi post gara”, ha concluso Arduini.