Nakajima torna in F1!

da , il

    Satoru Nakajima

    Amarcord… mica tanto!

    Nakajima torna in Formula 1? Eh sì, ma stavolta si chiama Kazuki!

    Vi state chiedendo chi diavolo sia? Presto detto. E’ proprio lui, il figlio del mitico Satoru! (perché come si può non essere mitici se si è guidato una Lotus con Senna?)

    Satoru Nakajima è quello che viene considerato il primo “vero” pilota giapponese in F1. Per lui l’esordio avviene nel 1987, all’età di 34 anni, nientemeno che al fianco del suddetto Ayrton sulla Lotus. Spinto dalla Honda che, manco a dirlo, spingeva la vettura del brasiliano. Dopo 3 anni alla Lotus e 2 alla Tyrrell nel 1991 decide di ritirarsi. I suoi migliori piazzamenti sono due quarti posti.

    Il figlio Kazuki comincia a correre presto, ad 11 anni. Nel 1999 è campione della Suzuka Formula ICA e viene preso dalla Toyota per far parte del suo programma per giovani piloti. Dopo essere diventato campione della Formula Toyota, passa alla F3 giapponese fino ad arrivare a dimostrare le sue doti nella F3 Euro Series. Nel 2006, a 21 anni, la Williams lo ingaggia come tester afficandolo a Narain Karthikeyan. Per lui il lavoro comincerà già a partire dai prossimi test.

    Frank Williams ha dichiarato:“Kazuki ha dimostato costantemente il suo potenziale nei kart e nelle altre formule minori. Avendo valutato attentamente il suo potenziale sia alla guida che fuori dalla vettura, siamo convinti che abbia le qualita’ necessarie per ricoprire il ruolo di test driver”.

    Il patron dell’omonima scuderia si è dimenticato di aggiungere un piccolo particolare. Come avvenne col padre ai tempi della Lotus-Honda, Kazuki viene spinto dalla stessa azienda che “spinge” la macchina che dovrà guidare. In due modi diversi, ma che hanno evidentemente portato allo stesso risultato

    Chissà, però, che dopo Rosberg e Piquet non ne salti fuori un altro di talentino. In fin dei conti, basta che non abbia preso troppo dal padre…