Nasce la Fisichella Motor Sport Academy

La neonata Fisichella Motor Sport Academy è la prima accademia al mondo dedicata interamente all’automobilismo

da , il

    Nasce la Fisichella Motor Sport Academy

    La neonata Fisichella Motor Sport Academy è la prima accademia al mondo dedicata interamente all’automobilismo.

    Il progetto porta il nome del suo ideatore. E proprio il pilota di Formula 1, Giancarlo Fisichella, ha illustrato il progetto ieri a Roma, assieme al presidente della Provincia di Roma, Enrico Gasbarra, al sindaco di Campagnano e all?architetto Francesco Delogu.

    La struttura coprirà una superficie complessiva di 5mila metri quadrati e – come spiega Fisichella - “l?idea dell?Accademia è nata circa un anno fa a tavolino, un pò come è nata l?idea di una scuderia in Formula 3000 e in Gp2. È nata per aiutare i giovani che amano i motori, con l?intento di mettere a loro disposizione il massimo delle possibilità per esprimere il loro potenziale e cercare di dare la possibilità al giovane pilota o meccanico o ingegnere di formarsi. Ci sono tantissimo amatori ed iscritti, il nostro è uno sport bellissimo, ma per iniziare è un pò costoso”.

    Nelle prospettive di Fisichella e degli architetti la struttura sarà in grado di ospitare un centinaio di persone molte delle quali potrebbero sfruttare agevolazioni e borse di studio da parte della Provincia di Roma e di altre Istituzioni.

    Non sono ancora chiari i costi. Un po’ di più i tempi di realizzazione. Secondo l’architetto Delogu tra 6 mesi inizieranno i lavori che dovrebbero durare un anno e mezzo.

    Dalla FMS Academy nasceranno figure di vario genere come meccanici, telemetristi, ingegneri di pista, aerodinamici, direttori tecnici e direttori sportivi ma anche manager, preparatori atletici fino ai responsabili new business, responsabili commerciali, addetti alle pubbliche relazioni e al catering.

    Per dirla con le parole di Fisichella:“L’Accademia darà la possibilità a tutti quelli che amano questo sport di formarsi dalla A alla Z. Questo sarà il mio secondo lavoro dopo le corse, quando smetterò di correre non voglio rimanere lontano dai motori”.