Nel 2011 morirà la Formula 1!

Avete mai sentito parlare di un certo Mad Max

da , il

    Classifica F1 2007

    Avete mai sentito parlare di un certo Mad Max? E’ questo il soprannome di Max Mosley, uno dei più idioti Presidenti in circolazione. Quello della FIA, purtroppo.

    Per quei pochi che non lo sapessero, infatti, è Max Mosley quello che decide le sorti della F1. E’ lui, ancor più di Bernie Ecclestone che già da molti anni ci fa penare.

    Bene, secondo alcune voci, la rivista inglese F1 Racing, pubblicherà alcune incredibili anteprime sugli intenti di Max il pazzo per la Formula 1 del futuro e, se fossero confermate, segnerebbero la FINE del nostro sport motoristico preferito.

    Sentite un po’…

    Già i regolamenti attuali stanno mettendo a dura prova la nostra incrollabile passione. Ma credo che i nuovi programmi della FIA siano definitivamente fuori da ogni accettabilità.

    Motore V6 da 2200 di cilindrata limitato a 10.000 giri. Alimentazione a biocombustibile. Sistemi di recupero dell’energia. Power-boost. Traction control. Ciliegina sulla torta: 4 ruote motrici.

    Queste sono farneticazioni di un pazzo da manicomio. Se gli piace giocare a fare la ricerca che si inventi un’altra Formula, la chiami Formula BIS e faccia sbizzarrire ingegneri e case produttrici.

    Noi siamo fatti di un altra pasta. Mi verrebbe da dire che siamo della vecchia generazione se non fosse che tra noi e Mosley, il vecchio è proprio lui!

    A noi ci piacciono Zero aiuti al pilota, ci piacciono i motori grossi, le carreggiate larghe, le gomme slick che più slick non si può. Ci piace l’aerodinamica curata, ma solo se è frutto di un lavoro di “invenzione” dell’ingengere e non il frutto di calcolo matematici di un computer che gira sempre attorno alle solite limitazioni. Ci piacciono le ali e detestiamo le alette. Ci piacciono le minigomme, i fondi piatti, il turbo se sei capace ad inventarlo. Ci piaccono le macchine a 6 ruote a patto che non sia il regolamenti ad obbligarle. Ci piace il muso alto quando tutti ce l’hanno basso e viceversa.

    Non ce ne frega niente di attrazioni da Circo. Qualcuno gliela spieghi la differenza a quel pagliaccio. Il Circus della F1 è un’altra cosa. E che ritorni a casa, c’è la donna barbuta che lo aspetta!

    PS

    Ora la palla passa ai team, i quali devono accettare all’unanimità ogni cambiamento al regolamento. Vedremo se qualcuno avrà il coraggio di dirgli qualcosa…