News MotoGP. Rossi, martire, va a finire nel presepe!

News MotoGP

da , il

    presepe valentino rossi

    Ed ecco qui, certo che lo si sapeva.

    Italia, popolo di Santi e di Risate, di sacro e profano, e eroi e di discariche, non poteva mancare all’ appuntamento con uno degli scoop sportivi più caldi dell’anno: Valentino Rossi e il Fisco.

    Ingredienti:

    1. presepe: per andare a colpire al cuore il buon italiano sempre pronto a condividere gioie e dolori

    2. l’eroe del secolo: anche se il concetto di eroe e di secolo, talvolta, è relativo.

    3. lo sport (e i motori): togliere lo sport (rigorosamente seguito, non praticato) agli italiani, è come toglier loro gli spaghetti

    4. la risata bonaria: imperativo categorico è ridere, per far bene e sentirsi bene

    Mescolate i quattro ingredienti fino ad ottenere un composto chiaro ed omogeneo, aggiungete come addensante carta (e parole) di giornali e il gioco è fatto.

    Risultato? Eccolo.

    Da Gazzetta.it:

    NAPOLI, 31 agosto 2007 – Agosto, ma non per chi a Napoli ha deciso di mettere Valentino Rossi nel bel bezzo del presepe e con lui anche i suoi problemi con il fisco. Tuta blu, visiera verde, ricci ribelli, casco sotto il braccio sinistro mentre il braccio destro tiene in bella mostra una cartella esattoriale sulla quale campeggia la scritta “Cartella tasse 120.000.000,00 reddito non dichiarato”. Il tutto in poco meno di 30 centimetri. Così il maestro pastoraio Giuseppe Ferrigno e suo figlio Marco, hanno voluto immaginare il campione di motociclismo.

    VISTA SU LONDRA – Nel presepe, intanto, alle spalle dell’asso delle due ruote è possibile scorgere diverse vedute di Londra, città dove Rossi ha stabilito il proprio domicilio. La statuina di circa 30 centimetri che fa bella mostra di sé nel negozio di via San Gregorio Armeno, va ad aggiungersi a quelle dei tantissimi personaggi celebri che i Ferrigno negli anni hanno creato. “Abbiamo deciso di creare la statuina di Valentino Rossi – ha sottolineato Marco Ferrigno – perché tra i personaggi è forse quello che in questa calda estate ha più fatto parlare di sé. Speriamo di potergliela consegnare al più presto”.

    Dissimula che ti dissimula, può anche capitare che il protagonista di questa saga all’italiana decida di parlare e di raccontarsi, per chiarire le idee a tanti e tirare stoccate a molti di più.

    È un periodo difficile – ha ammesso Valentino intervistato da Studio Sport – ho sofferto come persona, perché l’attacco e il massacro che ho ricevuto sono stati abbastanza pesanti. Ho letto poco ma ho letto tante cose pesanti e inventate. Sono sicuro che è stato fatto tutto nel rispetto delle regole. Adesso c’è questo controllo, se troveranno qualcosa che non va sono pronto a prendermi tutte le responsabilità“.

    Ogni tanto, lasciar respirare qualcuno può rivelarsi la scelta più sensata.