Nico Rosberg ritiro: i 10 momenti più importanti della carriera del tedesco

Nico Rosberg si è ritirato dalla F1. I dieci momenti più importanti della carriera del tedesco campione del mondo della Formula 1 2016.

da , il

    Nico Rosberg si è ritirato dalla Formula 1. Il tedesco, dopo aver vinto ad Abu Dhabi il suo primo titolo mondiale piloti, ha deciso di abbandonare il Circus a 31 anni. Una scelta coraggiosa che complica i piani della Mercedes in ottica 2017. In attesa di scoprire chi sarà il nuovo pilota della scuderia tedesca, abbiamo ripercorso la carriera del nuovo campione del mondo. Dall’esordio vincente in GP2 Series fino alla conquista del mondiale di F1 vinto settimana scorsa. 18 anni di carriera racchiuse in dieci tappe.

    1. Karting e serie minori

    Nico Rosberg è da sempre considerato un figlio d’arte visto che il papà Keke è stato anch’egli campione del mondo di F1. Fin dagli esordi sui kart ha sempre dovuto convivere con la figura paterna. Nel 2002 debuttò nel campionato tedesco di Formula BMW e al primo tentativo vinse il campionato dimostrando di aver grandi qualità come pilota.

    2. La vittoria nella GP2 Series

    Dopo un biennio in Formula 3, nella quale vinse quattro gare complessive, è passato nella GP2 Series del 2005. Il giovane Nico non perse tempo e al primo tentativo conquistò subito il titolo vincendo anche 5 gare e raggiungendo 7 podi complessivi.

    3. L’esordio in Formula 1

    Le ottime prestazioni nelle serie minori fecero salire alla ribalta il nome di Nico Rosberg. Frank Williams lo iniziò a seguire e dopo qualche test decise di ingaggiarlo come pilota titolare nella Formula 1 2006. Iniziò cosi la lunga ricorsa al titolo iridato di Nico.

    4. Il primo podio iridato in Bahrein

    Neanche il tempo di scendere in pista e Nico Rosberg si fece trovare pronto in Formula 1. Nel Gran Premio d’esordio della F1 2006, disputato in Bahrein, il tedesco chiuse al settimo posto conquistando cosi i primi punti iridati della sua carriera in Formula 1.

    5. Il primo podio in carriera

    Il primo podio di Nico Rosberg in Formula 1 è arrivato invece nel Gran Premio inaugurale del 2008. In Australia il tedesco, a bordo della Williams FW 30, è riuscito a chiudere la corsa alla spalle della McLaren Mercedes di Hamilton e della BMW di Nick Heidfeld.

    6. Il passaggio in Mercedes

    Nel 2010 è arrivata la chiamata dalla Mercedes e Nico Rosberg rispose presente. Nel suo box si ritrovò un totem della F1 come Michael Schumacher, rientrato in pianta stabile nel Circus. Nico non si preoccupò del compagno di box e lo battè a fine stagione conquistando il doppio dei suoi punti.

    7. La prima vittoria in carriera

    Nico Rosberg ricorderà sempre con un sorriso il Gran Premio della Cina 2012. Il tedesco, a bordo della Mercedes W03 sul circuito di Shangai, riuscì a battere le due McLaren di Jenson Button e Lewis Hamilton.

    8. La vittoria del trofeo Pole

    Grazie al suo lavoro e a quello di Schumacher, la Mercedes ha iniziato a migliorarsi stagione dopo stagione. Con l’arrivo di Hamilton la monoposto tedesca ha dominato la Formula 1. Nel 2014 Nico Rosberg ha provato a vincere il titolo mondiale ma si è dovuto piegare alla supremazia di Hamilton. La consolazione per il tedesco è stata la conquista del trofeo FIA Pole per essere stato il pilota più forte in qualifica.

    9. Il cappellino nel GP Usa 2015

    Nel 2015 è stato ancora Hamilton a vincere il mondiale con largo anticipo. Dopo il GP degli Usa, l’inglese lanciò un cappellino al compagno di box che reagì in malo modo. Lo stesso tedesco, qualche giorno prima del ritiro, ha spiegato che quel gesto fu la “goccia che fece traboccare il vaso”. Da quel momento Rosberg vinse sette gare consecutive tra il 2015 e l’inizio del 2016.

    10. La vittoria del mondiale e il ritiro

    Uno dei momenti indimenticabili della carriera di Rosberg è stato il GP di Abu Dhabi 2016. Il tedesco, secondo al traguardo, vinse matematicamente il mondiale piloti battendo Lewis Hamilton. Il tedesco fece una lunga cavalcata meritandosi la vittoria del campionato piloti. In F1 ha collezionato 1594.5 punti, 23 vittorie, 57 podi, 30 pole position e 20 giri veloci.