Nico Rosberg:’Anche la mia penalità è giusta’

nico rosberg commenta la penalizzazione subita dopo il gran premio del canada che sarà scontata nel gran premio di francia

da , il

    Nico Rosberg:’Anche la mia penalità è giusta’

    L’errore l’ha fatto anche lui ed è giusto che si becchi la penalità. E’ questa l’opinione della Federazione nei confronti di Nico Rosberg, reo di aver tamponanto Lewis Hamilton analogamente a quanto il pilota McLaren ha fatto su Kimi Raikkonen.

    Le conseguenze del fattaccio sono due: la gara dell’anno, in Canada, buttata via e dieci posizioni di penalità nel GP di Francia (che equivalgono, per uno che guida la Williams, ad un’altra corsa da spettatore).

    Insomma, una bella botta per il tedesco di casa Williams che, però, sembra non prenderla poi così male:“La penalità è giusta perché dovevo accorgermi di cosa stava succedendo. Mi dispiace per come sono andate le cose perché avrei potuto fare bene a Montreal. La beffa è che questa situazione mi porterà problemi anche a Magny Cours dove, a questo punto, non potrò fare molto partendo dal fondo dello schieramento”.

    Rosberg tende però a precisare che il suo errore, per quanto ingenuo, possa ritenersi perdonabile:“Devo ammettere che sono stato tratto in inganno da Lewis. Lo stavo seguendo e l’ho visto bloccarsi improvvisamente. Quando ho capito cosa stava succedendo ho provato a fermarmi ma ormai era troppo tardi. Corro da tanti anni ed il semaforo all’uscita dei box è sempre stato verde. Vi assicuro che non è normale che durante la gara ci siano delle macchine ferme all’uscita della pit lane”. “Ad ogni modo – conclude il tedesco sempre bravo a mettersi i brutti episodi alle spalle – ho imparato la lezione e non rifarò più lo stesso errore!”.