Nigel Stepney morto in un incidente stradale

Tragedia nel Kent: Nigel Stepney è morto in un incidente stradale

da , il

    Nigel Stepney

    AP/LaPresse

    Un incidente stradale è costato la vita a Nigel Stepney, ex meccanico Ferrari – prima addetto al rifornimento, poi passato al muretto dopo che nel 2000 a Barcellona era stato investito alla ripartenza dal pit-stop da Schumacher -. In quell’occasione l’inglese se la cavò con una frattura alla gamba, mentre negli anni successivi finirà sotto le luci della ribalta – per nulla onorevoli – per il caso spy-story. Accusato di aver trasmesso a Mike Coughlan (allora alla McLaren; ndr) dati sensibili sulla Ferrari, risulterà aver versato anche un integratore nel serbatoio della rossa di Raikkonen al Gran premio di Monaco del 2007, provocando la rottura del motore.

    Stepney verrà licenziato dal team di Maranello in seguito a quegli episodi e farà rientro nel motorsport nel 2010, questa volta tra le sport prototipo impegnate nella classe LMP1 del mondiale Fia, alle dipendenze del team JRM Racing, dove fino a oggi ha svolto il ruolo di team manager e direttore tecnico.

    L’incidente mortale è avvenuto il 2 maggio nel Kent e la polizia inglese ha ricostruito la dinamica spiegando Stepney è stato travolto da un autoarticolato dopo essere sceso dalla sua Volkswagen, parcheggiata nella corsia d’emergenza.

    A 56 anni se ne va un nome importante dell’automobilismo. In Formula 1, oltre alla lunga parentesi Ferrari, il curriculum di Stepney annovera anche team come Shadow, Lotus e Benetton.

    Fabiano Polimeni