Nuova Ducati MotoGP 2016, i piloti: “Abbiamo più certezze”

MotoGP 2016: a Ducati Corse ha presentato la nuova Desmosedici GP che prenderà parte al mondiale MotoGP. Le interviste di Andrea Iannone, Andrea Dovizioso e Gigi Dall'Igna.

da , il

    La Ducati Corse ha tolto i veli alla nuova Desmosedici GP. La Rossa di Borgo Panigale prenderà parte al mondiale MotoGP 2016 e sarà guidata dai confermatissimi Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Per i due piloti sarà un anno importante nel quale dovranno cercare di riportare al successo la scuderia italiana. Durante la presentazione sono state spese e ripetute frasi importanti come ‘vincere’ e ‘essere sempre competitivi’, obiettivi non pienamente raggiunti nel 2015. Riuscirà la Ducati a colmare il gap dalla Yamaha e Honda? Sogliate le pagine per leggere le parole dei piloti in vista del nuovo campionato.

    Dovizioso e Iannone: “Siamo carichi per la stagione”

    Alla guida delle due Desmosedici GP ci saranno Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. I due piloti arrivano da un 2015 differente: da una parte ‘Dovi’, partito fortissimo ma poi in calando nella seconda parte di campionato, dall’altra Iannone capace di un interessante progressione e capace di lottare per il 4° posto nel mondiale con Dani Pedrosa. “Sono soddisfatto dei test in Australia, molto di più di quel che hanno detto i tempi – ha spiegato Dovizioso – Quest’anno ho buone sensazioni e ottimismo in vista dell’inizio. La GP15 andava bene su molti tracciati ma la Desmosedici GP farà ancora meglio”. Dello stesso avviso anche Iannone: “Stiamo percorrendo la strada giusta per competere con i nostri rivali. L’anno scorso abbiamo fatto una bella progressione conquistando buoni risultati ma quest’anno dobbiamo lottare sempre nelle posizioni che contano. Non si può più aspettare”. Un messaggio forte e chiaro da un pilota che ha saputo, quando la Ducati è stata competitiva, disputare gare sensazionali. Nel 2015 la Ducati ha collezionato 8 podi più uno, quello di Petrucci con la Pramac, ma quest’anno l’obiettivo è la vittoria come ha confermato l’ingegnere Dall’Igna: “Rispetto a 12 mesi fa, abbiamo molte certezze in più perchè la Desmosedici GP è un’evoluzione della GP15. Nel 2015 abbiamo disputato grandi gare e altrettante opache. Nel 2016 dobbiamo essere competitivi sempre”.

    Dall’Igna ha poi parlato della nuova moto: “Sull’elettronica siamo certamente preparati per il lavoro svolto dai team satelliti durante lo scorso campionato ma ci manca qualcosina con le gomme. Abbiamo fatto alcune modifiche anche sulla ciclistica e siamo fiduciosi che in Qatar avremo una moto competitiva”.