Nuova Ducati MotoGP 2018: presentata la nuova moto di Dovizioso e Lorenzo [FOTO]

Nuova livrea e mentalità diversa alla base del progetto della nuova Ducati MotoGP 2018. Lorenzo e Dovizioso alla guida

da , il

    Nel corso di una diretta streaming da Bordo Panigale la Ducati ha presentato la moto con la quale affronterà la prossima stagione della MotoGP 2018, Ducati Desmosedici GP18, affidandosi ai piloti Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Dietro questa evoluzione c’è stato un completo stravolgimento della linea di pensiero nella progettazione, che ha voluto un mezzo decisamente più gestibile e che potesse mettere in risalto maggiormente le doti di spicco dei due piloti. Manca lo sponsor TIM sulla fiancata, compensato però con una livrea in parte grigia e che alterna il classico Rosso Ducati.

    In diretta da Borgo Panigale la nuova Ducati Desmosedici MotoGP 2018 ha fatto il bagno di folla, reale e virtuale, per far parlare di sè e lasciare la possibilità di capire quali siano gli obiettivi da raggiungere nel corso della prossima stagione.

    Rispetto al passato la nuova filosofia progettuale ha visto un telaio rivisitato così come un motore che, nonostante possa vantare qualche cavallo in più, risulti più gestibile. Tutto a favore della percorrenza di curva insomma, quello che poteva essere il tallone d’Achille delle Ducati della passata stagione. In termini aerodinamici, invece, la moto presenta dei profili lungo la parte anteriore delle carene, ma il setting ufficiale e finale sarà definito solo a valle dei test.

    Secondo quanto affermato da Gigi Dall’Igna sono poche le piste che potrebbero mettere in difficoltà la bontà di questa nuova Ducati GP18, merito anche di una struttura tecnica che pare essere completa e ben solida, fattore che potrebbe dare quel valore aggiunto importante anche in vista di una continuità di rendimento. Proprio quest’ultima caratteristica è stata al centro dei piani di tutto il team, che ha intenzione di affrontare un Campionato di MotoGP 2018 in modo costante e con un rendimento il meno altalenante possibile. Il 2017 sicuramente ha insegnato molto comunque, ma il 2018 potrebbe essere l’anno giusto per riportare la rossa di Bordo Panigale lì al primo posto, che manca da quando Casey Stoner vinse il Titolo Mondiale nel 2007.

    Ad ogni modo una parola è stata data anche ai piloti, in un certo senso i veri protagonisti che dovranno portare la nuova Ducati alle vittorie sperate. Lorenzo e Dovizioso saranno affiancati da Michele Pirro, il quale si occuperà a sua volta dello sviluppo ulteriore della Desmosedici GP18, ma i presupposti per avere un buon prodotto finale ci sono già tutti: Andrea Dovizioso ha già dichiarato di essersi innamorato di questa moto, mentre Lorenzo punta ad una crescita professionale e personale, così da “offrire la migliore versione di Jorge Lorenzo”.