Nuova Ferrari F1 2013: la vera F138 si vedrà solo alla prima gara [FOTO]

da , il

    Nuova Ferrari F1 2013: la vera F138 si vedrà solo alla prima gara [FOTO]

    La presentazione della nuova Ferrari F138 ci ha dato alcune importanti indicazioni: abbiamo visto l’assenza dello scalino sul muso, abbiamo intravisto qualche nuova filosofia progettuale di alcune componenti ed abbiamo potuto apprezzare la nuova livrea ed i nuovi sponsor. Tra questi ultimi spicca il primo brand orgogliosamente “made in China”. Bene. Non benissimo, però. Come abitudine ampiamente consolidata, le vetture utilizzate per la cerimonia di debutto, al pari di quelle che faranno la loro comparsa nelle prime settimane di test invernali, sono delle versioni ancora molto acerbe rispetto a quelle che debutteranno in campionato e che andranno perfezionandosi via via che arriveranno aggiornamenti continui nel prosieguo della stagione. Il discorso non vale solo per la Ferrari del 2013 ma per tutte le monoposto della moderna Formula 1. Cerchiamo di capire, quindi, cosa possiamo aspettarci davvero dalla F138 e dalla nuova organizzazione della Ferrari sul fronte dello sviluppo continuo. A raccontarlo è Nikolas Tombazis.

    Ferrari cerca più efficacia nello sviluppo

    La storia della Ferrari F2012 dello scorso anno insegna una cosa importante quanto ai punti deboli della scuderia italiana. Nonostante l’ottimo recupero fatto nei primi mesi della stagione, una volta arrivata a giocarsi il titolo con la Red Bull la compagine tecnica guidata da Pat Fry non è riuscita a sfornare aggiornamenti in grado di tenere il passo della concorrenza. Sono ormai passati alla storia i malumori ed i “mal di pancia” di Fernando Alonso nell’ultima parte dell’anno. Per evitare che una situazione del genere si ripeta, il reparto è stato completamente riorganizzato. “Per gran parte del mio tempo ero coinvolto nel sovraintendere sia aspetti dal punto di vista meccanico che aerodinamico - ha spiegato il papà della F138 Nikolas TombazisPer risolvere questa difficoltà, abbiamo creato il ruolo di Deputy Chief Designer. Due le persone in questa posizione, che si occupano ad anni alterni del progetto della rispettiva stagione. Abbiamo inoltre assunto un Responsabile Aerodinamica e alcune altre persone per migliorare la nostra metodologia sul versante aerodinamico. A sua volta, il mio ruolo si è evoluto per controllare queste attività, consentendomi di avere più tempo da dedicare su specifici aspetti aerodinamici e per adottare un approccio più creativo. Negli ultimi anni la Formula 1 è diventata ancora più sofisticata, quindi una persona non può più occuparsi di ogni singolo aspetto”.

    Tutto è affidato alla galleria del vento di Colonia

    Nikolas Tombazis spiega anche il ruolo fondamentale che ha uno strumento come la galleria del vento. Quella di Maranello non è più al passo coi tempi. Sono iniziati dei lavori di ammodernamento che occuperanno almeno 8-9 mesi. Nel frattempo, il processo di ricerca e sviluppo si sposterà in pianta stabile – non solo in modo occasionale come accaduto nel 2012 – nella struttura della Toyota a Colonia. “La situazione ideale sarebbe avere la galleria del vento proprio qui e non posso dire che usarne una a Colonia sia la soluzione perfetta, ma mettendo sulla bilancia i vantaggi di avere un aggiornamento della nostra galleria o continuarla a usare così come era, siamo giunti alla conclusione che la strategia adottata era la migliore. Abbiamo preso misure per garantire che comunicazione e logistica siano il più efficaci possibili nel 2013. Comunque, a prescindere da dove è situata la galleria, la cosa più importate è avere buone idee, sviluppo aerodinamico e una buona struttura”, ha affermato il tecnico di origini elleniche.

    La Ferrari F138 è in versione provvisoria

    Tombazis conferma che la Ferrari F138 che è in questi giorni davanti agli occhi degli osservatori di tutto il mondo e che farà il debutto nei test di Jerez previsti dal 5 febbraio prossimo è una versione assolutamente provvisoria:“La monoposto nella versione del lancio, che sarà la stessa che affronterà il primo test in pista, ha un relativa piccola parte di sviluppo in galleria del vento perché è stata definita alla fine della scorsa stagione, quando ci siamo spinti fino all’ultimo con la F2012. Comunque, credo che avremo un pacchetto forte per la terza sessione di test e la prima gara”. Il tecnico greco, uomo che da tanti anni lavora all’interno della Scuderia Ferrari e che è sopravvissuto ai tanti tagli di teste avvenuti negli anni recenti, non si sbilancia in pronostici:“Gli ultimi anni mi hanno insegnato a non dire troppe cose troppo presto, quindi aspettiamo e vediamo quali risposte avremo dalla pista. Credo abbiamo fatto un lavoro ragionevole e certamente dovevamo fare un passo avanti da dove siamo stati negli ultimi anni”, ha concluso.

    Calendario presentazioni F1 2013

    28 Gennaio: Lotus F1 Team

    31 Gennaio: Vodafone McLaren Mercedes

    01 Febbraio: Sahara Force India

    01 Febbraio: Scuderia Ferrari

    02 Febbraio: Sauber F1 Team

    03 Febbraio: Infiniti Red Bull Racing

    04 Febbraio: Mercedes AMG Petronas

    04 Febbraio: Scuderia Toro Rosso

    05 Febbraio: Caterham F1 Team

    05 Febbraio: Marussia F1 Team

    19 Febbraio: Williams F1 Team