Nuova Ferrari F1 2017: focus su gomme Pirelli tra dubbi e paure

Formula 1 2017, nuova Ferrari SF17 in rendering, nei rumours che la danno indietro rispetto ai rivali e nelle speranze di Arrivabene rispetto al lavoro svolto sulle gomme Pirelli

da , il

    La Nuova Ferrari di F1 2017 sta nascendo sotto i peggiori auspici. Almeno stando a quei rumours che vanno sempre presi con le molle, ignorati il più delle volte, ma sono anche capaci di anticipare grandi verità. Si è già parlato del fatto che a Maranello siano al lavoro su un progetto “B” che vedrà la pista a primavera inoltrata poiché le indicazioni del simulatore sulla versione “A” stanno disattendendo quelle dei progettisti. Si è anche detto che affidare il compito di realizzare una monoposto vincente in tempi dimezzati rispetto all’attrezzatissima concorrenza e puntando su un team di lavoro nuovo e composto da giovani è un azzardo totale. Detto ciò, ci stiamo cominciando a fare un’idea di come sarà la nuova Ferrari F1 2017.

    Ferrari SF17: pronti per la presentazione del 24 febbraio

    La nuova Ferrari SF17 avrà un muso probabilmente simile a quello della Mercedes, più stretto. Farà bella mostra anche il ritorno della pinna sul cofano. Avrà un passò più lungo, si stima fino a 15 cm, per sfruttare meglio la possibilità di inserire deviatori di flusso nell’area che va dalla ruota anteriore ai radiatori. Sotto alla carrozzeria, la power unit sarà chiamata ad un lavoro extra per supplire alle carenze aerodinamiche palesate in galleria del vento. Per saperne di più, ormai, non resta che attendere una settimana. I veli saranno alzati il 24 febbraio e, contestualmente, la monoposto effettuerà il battesimo della pista girando per 100 Km sul circuito di Fiorano.

    F1 2017: guai a dimenticare le gomme!

    Stiamo parlando di novità tecniche e di soluzioni adottate dalle varie monoposto dimenticando troppo spesso di citare l’arrivo di nuovi pneumatici. Il fornitore sarà sempre Pirelli ma, per il resto, siamo di fronte ad un’altra rivoluzione. La larghezza sarà incrementato di circa il 25% ed anche le mescole subiranno variazioni. “Abbiamo tanto da fare anche sulle gomme – ha dichiarato Maurizio Arrivabene alla festa Pirelli per i 110 anni di attività nel motorsport – Sono cambiate le dimensioni e per le squadre tutto ciò rappresenta una sfida enorme. Siamo stati i primi a montarle su una macchina per un test a Fiorano e sono davvero belle. L’effetto estetico è notevole. Assieme a Pirelli, Mercedes e Red Bull c’è stata grande collaborazione”. Anche Giacomo Tortora, responsabile Sviluppo Veicolo della Ferrari, ha preso la parola per parlare di prestazioni:“Ci sarà un incremento notevole di svariati secondi. Siamo curiosi di vedere cosa avranno fatto gli altri ma vogliamo pensare prima a noi stessi”.