Nuova Ferrari SF15-T: l’anteprima di James Allison per il 2015

Formula 1: James Allison parla della nuova Ferrari SF15-T e la definisce più bella della precedente con interventi fatti su tutti i punti deboli! Ecco alcune indiscrezioni...

da , il

    Mancano pochissimo alla presentazione della Ferrari SF15-T. La monoposto realizzata da James Allison per la stagione 2015 di Formula 1 è ancora un cantiere aperto. Ma, dopo le epurazioni di Sergio Marchionne e le piene responsabilità date al tecnico britannico, si comincia già a vedere la sua mano intervenuta in corso d’opera, in extremis, per cambiare alcune parti del progetto. Intervistato da Alberto Antonini, Allison rilascia qualche anticipazione:“Le linee guida di questa macchina sono simili a tutte le altre: deve essere competitiva più dell’anno scorso e per essere competitivi bisogna avere più carico aerodinamico, più cavalli e una macchina più guidabile. Abbiamo lavorato su tutti e tre questi aspetti, speriamo di aver svolto un buon lavoro”, si legge su FormulaPassion. PER LA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FERRARI LIVE IN DIRETTA, BASTA CLICCARE QUI!

    Un po’ di tecnica

    LEGGI: le ultime 10 monoposto di Maranello

    “Ovviamente abbiamo ‘ripackeggiato’ l’anteriore della macchina, la sospensione anteriore e un po’ l’ala anteriore, ma non abbiamo trovato molte difficoltà con questo, non abbiamo perso carico aerodinamico”, ha proseguito il direttore tecnico della Scuderia Ferrari. Secondo James Allison è difficile dire se sia davvero più importante la parte legata alla power unit o la solita aerodinamica nel rendere un progetto vincente:“Abbiamo regole nuove dallo scorso anno e anche questo ci sono novità. Quindi c’è un bel po’ da trovare, sia per l’aerodinamica che per la power unit. Abbiamo più o meno lo stesso livello di miglioramento in entrambi i fattori.” Infine, il tecnico britannico anticipa qualcosa sulle forme della SF15-T:“E’ una macchina più bella da guardare rispetto a quella dello scorso anno. È più bella davanti, sul muso, ed è anche più stretta dietro”.

    Cosa si sa della nuova Ferrari SF15-T

    Tra un James Allison in vena di confidenze, un addetto ai lavori con la lingua lunga e qualche giornalista ben informato, si riescono a raccogliere informazioni su come sarà la nuova Ferrari SF15-T. Innanzitutto va detto che rimane al suo posto la tanto discussa sospensione pull rod poiché non c’era il tempo necessario per pensare di tornare sul vecchio push rod. Restando all’anteriore, il muso sarà più lineare, senza gradino né sopra né sotto e più rialzato rispetto a quello della Ferrari del 2014 ma senza bulbi o protuberanze da formichiere. Quanto a ciò che batte sotto la pelle, si prevedono scarichi corti in stile Mercedes, turbo di maggiori dimensioni ma con turbina e compressore ancora separati anziché affiancati come avviene per la power unit dei tedeschi. Rispetti ai rivali, la Rossa dovrebbe essere la scuderia ad aver speso meno gettoni ad oggi, così da poter proseguire con più incisività lo sviluppo durante la stagione.