Nuove qualifiche F1 2016, Bernie Ecclestone: ”Software complesso, le useremo a stagione in corso”

Lo Strategy Group della Formula 1 ha deciso di modificare il format delle qualifiche di F1 già in questo 2016. La novità più interessante sarà l'introduzione degli shoot out con eliminazioni ogni 90 secondi. Di seguito il regolamento.

da , il

    Neanche il tempo di essere state introdotte che le nuove qualifiche della Formula 1 2016 sono gia’ state accantonate. A spiegare i motivi e’ stato Bernie Ecclestone: ” Volevamo introdurle dal Gran Premio dell’ Australia ma il sistema e’ complesso e ci vorra’ del tempo per preparare il nuovo software. Inizieremo la stagione con il sistema utilizzato negli ultimi anni, poi da Barcellona cambieremo il format”. Una decisione che spiazza sia i team che i tifosi in vista dell’imminente inizio del campionato. Girate la pagine per vedere nel dettaglio il nuovo format che verra’ utilizzato a stagione in corso.

    Le nuove qualifiche della Formula 1

    Novità rivoluzionaria nel mondo della Formula 1: dal 2016 verrà introdotto un nuovo format per le qualifiche che renderà il Sabato molto spettacolare. Doveva essere introdotto ad inizio campionato ma sara’ pronto solo per il Gran Premio di Spagna. I piloti dovranno sfidarsi in una sorta di shoot out. Le qualifiche saranno sempre suddivise in tre parti con la Q1, Q2 e Q3 ma con la novità regolamentare dell’eliminazione ogni 90 secondi e non più a fine sessione. Alla fine saranno solo due piloti a giocarsi la pole position e non più dieci come nel 2015.

    Eliminazione ogni 90 secondi

    Secondo il nuovo schema, nella sessione della Q1, scenderanno in pista tutti i piloti e avranno a disposizione 16 minuti complessivi per passare in Q2. La novità riguarderà l’eliminazione, dopo 7 minuti, del pilota più lento. Da quel momento in poi, ogni 90 secondi, verranno eliminati gli altri piloti scremando la griglia fino a 15 piloti che passeranno in Q2.

    Pole position riservata solo a due piloti

    I 15 piloti qualificati in Q2 si affronteranno in pista in una sessione che durerà complessivamente 15 minuti. Anche in questo caso, dal 6′ in poi, ci saranno gli shoot out con i piloti eliminati ogni 90 secondi. In Q3, a differenza del 2015, arriveranno solo 8 piloti ma solo in due si giocheranno realmente la pole position. Gli 8 piloti si affronteranno a viso aperto per i primi 5′, dei 14 complessivi, ma da quel momento in poi verranno ancora eliminati fino a mantenerne in pista solo due negli ultimi 90 secondi.

    Questa regola verrà introdotta per dare maggior spettacolo alle qualifiche. Sarà veramente cosi? Sicuramente, specialmente in Q1 e Q2, questo format potrebbe regalare delle sorprese inaspettate con piloti che sbagliano a calcolare i tempi e si ritrovano eliminati anzitempo. Vedremo cosa accadrà a Melbourne dal 20 Marzo. Si era parlato inoltre di aggiungere una sorta di ‘zavorra’ sui tempi delle qualifiche a seconda della classifica iridata per permettere ai team piccoli di lottare lo stesso per le posizioni di vertice. Questa soluzione è stata rifiutata.