Nuovo format di qualifiche: Domenicali dice sì

Nuove regole per le qualifiche in F1

da , il

    Nuove regole per le qualifiche in F1. Stefano Domenicali è favorevole

    Parere favorevole per Stefano Domenicali sul nuovo format di qualifiche. Nuovo format da intendere come evoluzione e non rivoluzione del precedente. C’è da dire, infatti, che la Federazione, almeno su questo campo, sembra c’abbia visto giusto da quando ha deciso di abolire il giro secco o la somma dei tempi.

    “In sostanza - spiega Domenicali – è stato risolto il problema degli inutili giri utilizzati per bruciare carburante nel Q3 e si è aumentato il tempo nel Q1 quando c’è più traffico e può essere difficile trovare alla prima occasione il giro buono”.

    Dal prossimo anno, infatti, anziché 3 sessioni di 15 minuti, il Q1 sarà aumentato a 20 mentre il Q3 si ridurrà a 10. Inoltre, al termine delle prove non si dovrà più procedere al calcolo della benzina consumata in base al numero di giri compiuti perrché la gara della domenica inizierà con il quantitativo di carburante rimasto nel serbatoio.

    Un format già vincente è stato ridefinito in modo da essere anche logico e razionale. Diventa difficile criticare questa novità. A meno che non ci si metta a discutere con qualche nostalgico cronico che rimpiange ancora i vecchi 60 minuti ed i 12 giri…