Olivier Panis lascia la F1

da , il

    Olivier Panis

    Questo 2006 della F1 passerà alla storia per molti avvenimenti. La polemica tra Renault e FIA, il duello tra Alonso e Schumacher e, soprattutto, il ritiro del campione tedesco.

    Non di certo, invece, come l’addio al Circus da parte di Olivier Panis. Comunque un buon pilota – sicuramente sfortunato – che, dopo due anni come collaudatore alla Toyota e giunto alla veneranda età di 40 anni, decide di appendere il casco al chiodo.

    Il debutto del francese avviene nel 1994, quando ha già 28 anni, al volante della francesissima Ligier spinta dall’ottimo V10 Renault.

    In quell’anno riesce a conquistare un secondo posto nel GP di Germania vinto dalla Ferrari di Berger che interruppe un lunghissimo digiuno di vittorie per la scuderia di Maranello.

    Nel 1995 ancora un altro podio, all’ultima gara ad Adelaide. Il 1996, comunque, è il suo anno da ricordare con il rocambolesco successo di Montecarlo quando al termine della gara arrivarono solo sei vetture.

    Panis Monaco

    Nel 1997 la Ligier viene acquistata da Alain Prost che la battezza con il suo nome e conferma al volante Olivier. E’ questa la sua miglior stagione. Arriva a podio già due volte nelle prime 6 gare e altre volte a punti. La sfortuna, però, colpisce nel GP del Canada quando sbatte violentemente contro le barriere dopo aver perso il controllo della sua Prost GP e si frattura entrambe le gambe. Lo sostituirà Jarno Trulli prelevato dalla Minardi che avrà così l’occasione di mettere in mostra tutte le sue doti. Per Panis il rientro arriva solo nelle ultime tre gare.

    Nel 1998 la Prost non è più quella di prima ed il Peugeot che la spinge non è all’altezza della situazione. Per Olivier neanche un punto iridato e più problemi del solito anche a causa di alcuni postumi dell’incidente dell’anno prima.

    McLAren

    Nel 1999 ancora scarsi risultati al volante della Prost gli fanno prendere la decisione di passare alla West McLaren come collaudatore. Dopo un anno viene contattato dalla BAR e raccoglie qualche punto nel 2001 e 2002 assieme a Jacques Villeneuve.

    BAR Honda 2001

    Nel 2003 passa alla Toyota assieme a Da Matta ma anche lì la mancanza di competitività lo condiziona così come nel 2004 accanto a Trulli, ritrovato dopo due anni assieme alla Prost.

    Toyota

    Dal 2005 è collaudatore sempre per la Panasonic Toyota e, proprio in questi giorni, ha annunciato che questo sarà il suo ultimo anno. Sarà sostituito da un altro francese, Frank Montagny.