Paris Hilton e Spyker, anche questa è F1!

Volete anche voi sapere come si faccia a parlare di Paris Hilton in un blog sulla Formula 1? Per capirlo dobbiamo inserire due passaggi intermedi e una premessa

da , il

    Volete anche voi sapere come si faccia a parlare di Paris Hilton in un blog sulla Formula 1? Per capirlo dobbiamo inserire due passaggi intermedi e una premessa.

    La premessa è: se dobbiamo un attimo sconfinare, meglio parlare di Paris Hilton che di Rita Levi Montalcini.

    I passaggi intermedi, invece, sono: il team Spyker F1 e la bevanda in lattina Rich Prosecco.

    Dunque. Punto 1. Per quanto stia ai margini dello schieramento, anche il team Spyker fa parte della Formula 1

    Punto 2. Può capitare che il Rich Prosecco decida di sponsorizzare la suddetta scuderia di F1, nonché la vettura che compare nello spot della 3 con Paris Hilton “meglio cambiare, no?”.

    Punto 3. Se a tutto questo ci aggiungiamo che la Paris Hilton è da due anni testimonial del Rich Prosecco, il gioco è fatto. Ed è spiegato anche il manifesto pubblicitario che apre la fotogallery.

    Per chi volesse saperne di più, il Rich Prosecco è una trovata di marketing piuttosto particolare. Un tedesco, un certo Gunther Aloys, ha deciso di prendere il tipico, classico, unico e orginale prosecco Veneto e di venderlo in lattina! Una lattina finemente curata. Ma pur sempre una lattina.

    La cosa ha fatto nascere varie polemiche tra gli intenditori, ma il Gunther sta continuando dritto per la sua strada e ora pare abbia deciso di farsi una bella promozione, sponsorizzando la Spyker durante il più glamour dei Gran Premi di Formula 1. Quello di Montecarlo.

    Visto che in questi casi le parole contano fino ad un certo punto. Ecco una sexy foto gallery di Paris Hilton alle prese con il mondo delle 4 ruote e con il suo ruolo di testimonial Rich Prosecco.

    Gli interrogativi sul perché una miliardaria faccia quello che fa lei. Restano. Buona visione.

    Link | Rich prosecco