Phillip Island: Melandri fa 100

Phillip Island: Melandri fa 100

da , il

    melandri

    Ben 100 i giri completati da Marco Melandri sul circuito australiano durante quest’ultima giornata di prove.

    I piloti del team Gresini sono stati tra i più impegnati: oltre alle 100 tornate di Melandri, Elias ne ha fatte altre 93, durante le quali sono state raccolte preziose informazioni per l’ottimizzazione della moto.

    I test di oggi hanno interessato in particolar modo il comparto ciclistica e gomme prima della simulazione di gara.

    Questo è quanto hanno detto i due piloti del Team Gresini dopo l’ultima giornata di prove.

    Toni Elias: “Il bilancio di questi tre giorni è positivo. Abbiamo lavorato su ciclistica e pneumatici alla ricerca del giusto compromesso. Le prove di gomme con Bridgestone sono state importanti per raccogliere dati e sensazioni. Sono fiducioso perché a partire dal Qatar potremmo iniziare ad utilizzare una gomma che meglio si adatta alle mie caratteristiche. Alla fine della giornata ho usato la gomma da tempo per dare ulteriori informazioni ai tecnici Bridgestone. Non sono contento del tempo sul giro, ma stiamo lavorando con metodo e sono tranquillo perché so che c’è un grande margine di miglioramento”.

    Marco Melandri: “E’ stata una giornata importante perché abbiamo capito molte cose sia a livello di ciclistica che di gomme. La RC212V è veramente una moto nuova, molto diversa dalla RC211V 1000cc per cui questo test è stato significativo per capirne il comportamento. Anche se non eravamo molto a posto, abbiamo effettuato una simulazione di gara, che si è rivelata estremamente utili per raccogliere dati. Il bilancio di questi tre giorni è positivo. Il tempo sul giro singolo non è indicativo perché non ho utilizzato la gomma da qualifica ed ho preferito concentrarmi sul capire la moto e effettuare delle prove particolari che ci servono per i prossimi test”.

    Prossimo appuntamento di tre giorni in Qatar, a partire dal 13 febbraio.