Piloti Formula 1: i 100 vincitori

Piloti Formula 1: i 100 vincitori

sono 100 i piloti che hanno vinto almeno un gran premio di formula 1 negli oltre 50 anni dalla nascita di questa disciplina

da in Ayrton Senna, Formula 1 2017, Heikki Kovalainen, In Evidenza, Michael Schumacher, Piloti F1 2017, Statistiche Formula 1, Video Formula 1
Ultimo aggiornamento:

    Con la vittoria di Heikki Kovalainen in Ungheria sono diventati 100 i piloti di Formula 1 che sono saliti almeno una volta sul gradino più alto del podio. Dal primo, Giuseppe Farina, al più vincente di tutti i tempi, Michael Schumacher, scorriamo le statistiche, i record e le curiosità legate a questi 100 uomini straordinari, in grado di incidere per sempre il loro nome nella storia del nostro sport preferito.



    MAGGIOR NUMERO DI VITTORIE

    Alberto Ascari è stato il primo a raggiungere i 10 Gran Premi vinti. Nel 1953 in Svizzera colse il suo 13° ed ultimo successo.
    Fu un record breve che Juan Manuel Fangio battè nel 1955 in Argentina e che fu ritoccato fino alla vittoria numero 24 del 1957 al Nurburgring.
    Ci volle Jim Clark per superare un pilota entrato già nel mito con i suoi 5 titoli mondiali conquistati. Era il 1968 in Sud Africa quando l’inglese ne colse 25. La sua tragica fine gli impedì di migliorarsi ulteriormente.
    Jackie Stewart eguaglio Clark nel 1973 per poi ritirarsi lo stesso anno con 27 vittorie. Passarono 14 anni ed arrivò Alain Prost che riuscì a raggiungere quel nuovo record ed a migliorarlo fino alla 51a vittoria del 1993.
    Allora Michael Schumacher aveva portato a casa appena un Gran Premio ma in Ungheria nel 2001 aveva concluso la scalata. Dopo salì sul gradino più alto del podio altre 40 volte per un totale di 91. L’ultima è stata nel GP della Cina del 2006.

    CLASSIFICA PILOTI VINCITORI DI GRAN PREMI DI F1
    Aggiornata al GP di Ungheria 2008

    • 1 SCHUMACHER Michael 91 36.55%*
    • 2 PROST Alain 51 25.63%
    • 3 SENNA Ayrton 41 25.47%
    • 4 MANSELL Nigel 31 16.58%
    • 5 STEWART Jackie 27 27.27%
    • 6 CLARK Jim 25 34.72%
    • 7 LAUDA Niki 25 14.62%
    • 8 FANGIO Juan Manuel 24 47.06%
    • 9 PIQUET Nelson 23 11.27%
    • 10 HILL Damon 22 19.13%
    • 11 HAKKINEN Mika 20 12.42%
    • 12 ALONSO Fernando 19 16.52%
    • 13 RAIKKONEN Kimi 17 12.88%
    • 14 MOSS Stirling 16 24.24%
    • 15 HILL Graham 14 8.00%
    • 16 BRABHAM Jack 14 11.38%
    • 17 FITTIPALDI Emerson 14 9.72%
    • 18 ASCARI Alberto 13 40.63%
    • 19 COULTHARD David 13 5.44%
    • 20 ANDRETTI Mario 12 9.38%
    • 21 REUTEMANN Carlos 12 8.22%
    • 22 JONES Alan 12 10.34%
    • 23 VILLENEUVE Jacques 11 6.75%
    • 24 HUNT James 10 10.87%
    • 25 PETERSON Ronnie 10 8.13%
    • 26 SCHECKTER Jody 10 8.93%
    • 27 BERGER Gerhard 10 4.76%
    • 28 BARRICHELLO Rubens 9 3.45%
    • 29 ICKX Jacky 8 7.02%
    • 30 HULME Denny 8 7.14%
    • 31 MASSA Felipe 8 8.16%
    • 32 HAMILTON Lewis 8 28.57%
    • 33 ARNOUX René 7 4.70%
    • 34 MONTOYA Juan-Pablo 7 7.45%
    • 35 BROOKS Tony 6 15.79%
    • 36 SURTEES John 6 5.41%
    • 37 RINDT Jochen 6 10.00%
    • 38 VILLENEUVE Gilles 6 8.96%
    • 39 LAFFITE Jacques 6 3.41%
    • 40 PATRESE Riccardo 6 2.34%
    • 41 SCHUMACHER Ralf 6 3.33%
    • 42 FARINA Giuseppe 5 15.15%
    • 43 REGAZZONI Clay 5 3.79%
    • 44 WATSON John 5 3.29%
    • 45 ALBORETO Michele 5 2.58%
    • 46 ROSBERG Keke 5 4.39%
    • 47 GURNEY Dan 4 4.65%
    • 48 McLAREN Bruce 4 4.08%
    • 49 IRVINE Eddie 4 2.74%
    • 50 HAWTHORN Mike 3 6.67%
    • 51 COLLINS Peter 3 9.38%
    • 52 HILL Phil 3 6.38%
    • 53 PIRONI Didier 3 4.29%
    • 54 BOUTSEN Thierry 3 1.84%
    • 55 FRENTZEN Heinz-Harald 3 1.92%
    • 56 HERBERT Johnny 3 1.86%
    • 57 FISICHELLA Giancarlo 3 1.46%
    • 58 VUKOVICH Bill 2 40.00%
    • 59 GONZALEZ Jose-Froilan 2 7.69%
    • 60 TRINTIGNANT Maurice 2 2.47%
    • 61 Von TRIPS Wolfgang 2 7.41%
    • 62 RODRIGUEZ Pedro 2 3.70%
    • 63 SIFFERT Jo 2 2.08%
    • 64 REVSON Peter 2 6.67%
    • 65 DEPAILLER Patrick 2 2.11%
    • 66 JABOUILLE Jean-Pierre 2 4.08%
    • 67 TAMBAY Patrick 2 1.75%
    • 68 De ANGELIS Elio 2 1.85%
    • 69 PARSONS Johnnie 1 11.11%
    • 70 WALLARD Lee 1 50.00%
    • 71 FAGIOLI Luigi 1 14.29%
    • 72 TARUFFI Piero 1 5.56%
    • 73 RUTTMAN Troy 1 12.50%
    • 74 SWEIKERT Bob 1 20.00%
    • 75 MUSSO Luigi 1 4.17%
    • 76 FLAHERTY Pat 1 20.00%
    • 77 HANKS Sam 1 12.50%
    • 78 BRYAN Jimmy 1 11.11%
    • 79 WARD Rodger 1 8.33%
    • 80 BONNIER Jo 1 0.96%
    • 81 RATHMANN Jim 1 10.00%
    • 82 BAGHETTI Giancarlo 1 4.76%
    • 83 IRELAND Innes 1 2.00%
    • 84 BANDINI Lorenzo 1 2.38%
    • 85 GINTHER Richie 1 1.92%
    • 86 SCARFIOTTI Ludovico 1 10.00%
    • 87 GETHIN Peter 1 3.33%
    • 88 CEVERT François 1 2.17%
    • 89 BELTOISE Jean-Pierre 1 1.18%
    • 90 PACE Carlos 1 1.39%
    • 91 MASS Jochen 1 0.95%
    • 92 BRAMBILLA Vittorio 1 1.35%
    • 93 NILSSON Gunnar 1 3.23%
    • 94 NANNINI Alessandro 1 1.32%
    • 95 ALESI Jean 1 0.50%
    • 96 PANIS Olivier 1 0.63%
    • 97 TRULLI Jarno 1 0.52%
    • 98 BUTTON Jenson 1 0.68%
    • 99 KUBICA Robert 1 3.03%
    • 100 KOVALAINEN Heikki 1 3.57%

    *= la percentuale indica il numero di vittorie in proporzione al numero di partenze

    VITTORIE PILOTI F1 PER NAZIONALITA’

    Sono in totale 20 le diverse nazionalità rappresentate dai vincitori in F1. L’ultima ad essersi inserita è la Polonia di Robert Kubica che occupa anche l’ultimo posto. L’impressione, però, è che il ragazzo di Cracovia la possa farà salire in fretta, analogamente a come ha già fatto Fernando Alonso per la Spagna o fecero in altri tempi gente come Niki Lauda per l’Austria, Clay Regazzoni per la Svizzera, i Villeneuve per il Canada…

    Visto lo strapotere tedesco di Michael Schumacher nella classifica individuale, in quella per nazioni arriva al vertice prepotentemente la Gran Bretagna che, al di là dei fenomeni che via via si sono affacciati sui circuiti della Formula 1, sfrutta anche la tradizionale presenza di grandi costruttori che spesso hanno privilegiato piloti di casa. La Germania è l’unica assieme al Regno Unito a superare quota 100. Da notare che oltre il 90% di quei successi porta un solo cognome: Schumacher. Poco dietro si piazza il Brasile che può fregiarsi di una grandissima tradizione e di grandissimi nomi come Fittipaldi, Senna e Piquet. La Francia beneficia del fattore Prost mentre l’Italia, a pari merito con la Finlandia di Hakkinen e Raikkonen, trova nel passato i suoi maggiori campioni.


    CLASSIFICA NAZIONI VINCITRICI DI GRAN PREMI DI F1
    Aggiornata al GP di Ungheria 2008

    • 1. Gran Bretagna 198
    • 2. Germania 103
    • 3. Brasile 96
    • 4. Francia 79
    • 5. Italia 43
    • 6. Finlandia 43
    • 7. Austria 41
    • 8. Argentina 38
    • 9. USA 33
    • 10. Australia 26
    • 11. Spagna 19
    • 12. Canada 17
    • 13. Nuova Zelanda 12
    • 14. Svezia 12
    • 15. Belgio 11
    • 16. Sud Africa 10
    • 17. Svizzera 7
    • 18. Colombia 7
    • 19. Messico 2
    • 20. Polonia 1

    I PRIMI CINQUE IN…

    I cinque vincitori più vecchi ancora in vita sono nell’ordine:

    • 1. Jose-Froilan Gonzalez, 85 years, 10 months and 10 days
    • 2. Jack Brabham, 82 years, 4 months and 13 days
    • 3. Phil Hill, 81 years 3 months and 26 days
    • 4. Jim Rathmann, 80 years and 30 days
    • 5. Stirling Moss, 78 years 10 months and 29 days

    I primi cinque piloti nella classifica dei più vincenti nel Gran Premio di casa sono Prost, Clark, Fangio, Mansell e Schumacher. Il francese è primo assoluto con 6 successi mentre Clark, a quota 5 vittorie nel GP di Gran Bretagna, precede gli altri tre sopracitati che non hanno mai superato le 4 affermazioni ciascuno.



    Le cinque posizioni di partenza più arretrate dalle quali sono arrivate delle vittorie sono:

    • 22° – una vittoria
    • 19° – una vittoria
    • 18° – una vittoria
    • 17° – due vittorie
    • 16° – due vittorie

    Da notare che nessun pilota ha mai vinto partendo dalla posizione in griglia numero 21, 20, o 15.

    ALTRE STATISTICHE

    Ayrton Senna detiene il record del maggior numero di vittorie consecutive sulla stessa pista: tra il 1989 ed 1993 vinse cinque volte sull’insidioso circuito di Montecarlo.



    Il maggior numero di vittorie ad opera di piloti diversi si è registrato tra il 1961 ed il 1962 dove si avvicendarono sul gradino più alto 9 differenti nomii: Giancarlo Baghetti, Wolfgang von Trips, Stirling Moss, Phil Hill, Innes Ireland, Graham Hill, Bruce McLaren, Jim Clark e Dan Gurney. Fu Clark, poi, a rompere la sequenza.

    Alberto Ascari detiene il record di vittorie consecutive ai Gran Premi a cui ha preso parte. Tra il 1952 ed il 1953 vinse 9 volte di file. Unica interruzione fu il GP di Indianapolis al quale, però, non partecipò.

    Nella storia della Formula 1 ci sono 3 vittorie condivise: Faglio e Fangio in Francia nel 1951, Musso e Fangio in Argentina nel 1956, Brooks e Moss in Gran Bretagna nel 1957. Successivamente fu vietato a due piloti di condividere la stessa macchina come ancora avviene per le gare di endurance.

    Il pilota più giovane a vincere è stato Fernando Alonso che in Ungheria nel 2003 aveva 22 anni e 26 giorni. Il più vecchio resta Luigi Fagioli che nel GP di Francia del 1951 aveva 53 anni e 22 giorni. Difficile che qualcuno possa superarlo.

    2101

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ayrton SennaFormula 1 2017Heikki KovalainenIn EvidenzaMichael SchumacherPiloti F1 2017Statistiche Formula 1Video Formula 1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI