Piloti SBK 2017: elenco ufficiale

Piloti SBK 2017: elenco ufficiale
da in Mercato Piloti SBK, News SBK, Piloti SBK, SBK 2017, Team SBK
Ultimo aggiornamento: Lunedì 13/02/2017 11:19

    L’elenco dei piloti della SBK, per la stagione 2017, è ormai completo. Ecco quali saranno i piloti della classe delle derivate di serie che si sfideranno per il titolo di campione del Mondo. I top team hanno cambiato poco o nulla anche se il mercato piloti ha regalato alcuni colpi di scena inaspettati. Grande curiosità per vedere la Ducati in pista con Marco Melandri al rientro nella categoria, ma anche la Yamaha con Michael Van Der Mark e l’Aprilia con l’argentino Mercado. In griglia di partenza ci sarà anche la MV Agusta e dunque saranno 21 i piloti che prenderanno parte al Mondiale suddivisi in 13 team. Ecco tutti i protagonisti della nuova stagione.

    Al Sulaiti

    Saeed Al Sulaiti è stato uno dei peggiori piloti della stagioni 2016, poiché è sempre stato con gli ultimi e staccatissimo dalle posizioni che contano. Oltre a questo il piloti del Team Pedercini ha combinato anche alcuni incidenti grotteschi. L’augurio per lui e per il team è che la stagione 2016 sia solo un lontano ricordo, auspicando un deciso miglioramento nel 2017.

    Stefan Bradl

    Il pilota tedesco ha accantonato l’esperienza il MotoGP per saltare sulla sella della Honda Ten Kate di SBK lasciata libera da Michael Van Der Mark. C’è molta curiosità nei suoi confronti perché è un pilota molto veloce e la Honda ha grandi ambizioni in vista del 2017. Il suo primo avversario sarà ovviamente Nicky Hayden, capitano designato della moto nipponica.

    Leon Camier

    Leon Camier, è stato un vero protagonista in ogni gara cogliendo spesso il podio e sfiorando a volte anche la vittoria. Per il 2017 niente cambia, la moto italiana ha confermato il britannico sulla sua sella, sperando che si possano ripetere i risultati del 2016.

    Chaz Davies

    Chaz Davies ha chiuso al terzo posto nella classifica generale del 2016, ma con dieci vittorie all’attivo ha conquistato questo record stagionale. Il pilota gallese sarà il primo avversario del campione in carica Jonathan Rea, perché nella seconda parte della scorsa stagione ha dimostrato di avere una marcia in più in sella alla sua Ducati, la moto più competitiva del finale di campionato 2016. Il 2017 per Chaz potrebbe essere l’anno del titolo mondiale.

    alex de angelis

    Viene da una tormentata stagione con lo Ioda Team Racing di Aprilia, sia per motivi fisici dati i molteplici infortuni, sia perché su quella moto il sammarinese non si è mai trovato a proprio agio, anche se il secondo posto ottenuto in Germania è stato sicuramente un buon riscatto, anche se fu l’unico guizzo della stagione. Per il 2017 l’idea è quella di tornare a correre con continuità cercando di far crescere il team di Pedercini.

    xavi fores

    Xavi Fores sarà l’unico pilota del Ducati Barni Team per il 2017. Lo scorso anno lo spagnolo è stato autore di alcune sorprendenti gare riuscendo a portare a casa spesso alcuni risultati oltre le più rosee aspettative. Il 2017 sarà un altro anno in cui Forés potrà mettere in luce il suo talento.

    gamarino 1

    Il 2017 di Christian Gamarino sarà un anno da gregario in quanto il capitano designato è Roman Ramos. A Gamarino rimane il compito di spingere il più avanti possibile la Kawasaki e di lottare per posizioni di metà schieramento.

    Nicky Hayden

    Nicky Hayden ha dimostrato nel 2016 di essere un pilota che può dire la sua in questa categoria, infatti dopo alcune gare di apprendistato ha viaggiato costantemente con i primi della classifica, riuscendo a vincere anche una gara in Malesia. Nel 2017 le ambizioni aumentano così Kentucky Kid sarà uno degli outsiders per la vittoria del titolo mondiale.

    MotoGp Of Great Britain   Previews

    Il pilota irlandese torna nella SBK dopo le delusioni della MotoGP, cercando nel team Milwaukee Aprilia di ricominciare ad ottenere quei risultati che in questa categoria gli competono. Solamente nel 2013 Laverty fu vicecampione del mondo, sicuramente le ambizioni rispetto allora non sono cambiate, ma dovrà sperare nella competitività della sua moto.

    alex lowes

    Alex Lowes è stato tentato dalle sirene della MotoGP ma alla fine anche lui sarà ai nastri di partenza della stagione 2017 della SBK. Sicuramente il 2016 è stato veramente al di sotto di ogni previsione, anche se dalla sua parte bisogna ammettere che la Yamaha è un progetto di recente creazione e ha dimostrato che serve ancora dello sviluppo. Lowes per il 2017 dovrà fare di meglio e portare la Yamaha a conquistare piazzamenti ben più nobili.

    marco melandri

    Il centauro ravennate torna in SBK dopo un anno di digiuno dalle corse e arriva in Ducati al posto di Davide Giugliano. Il periodo di fermo genera sicuramente qualche preoccupazione, forse Marco avrà bisogno di alcune gare per ritrovare lo smalto del passato. Sicuramente non sarà il capitano del team ma certamente darà il suo contributo per la lotta al vertice.

    Leandro Mercado

    Il ventiquattrenne pilota argentino arriva nel team Ioda Racing Aprilia, che non sta passando un gran momento a livello economico. L’idea è che nel 2017 Mercado dovrà darsi da fare per essere minimamente competitivo, anche se il talento non manca come dimostra il secondo posto nel Campionato Superstock 1000 FIM Cup del 2016.

    Roman Ramos

    Roman Ramos è un pilota ambizioso, ha dimostrato in alcune occasioni di poter gareggiare anche contro avversari ben più quotati. Nel 2017 il team Kawasaki Go Eleven preannuncia di crescere e di stare vicino alla top ten, per questo Ramos avrà l’occasione per mettersi in luce ancora più con costanza.

    jonathan rea

    E’ il campione del mondo in carica, nel 2016 è riuscito a bissare il titolo conquistato l’anno precedente, e nel 2017 il suo obiettivo primario non sarà differente da quello del recente passato. Rea è l’uomo da battere sulla moto da battere, ha tutto da perdere perché sta al vertice della Superbike e gli avversari sono davvero agguerriti. Ha dimostrato di avere grinta, cuore e un gran polso, ma avrà ancora le motivazioni giuste per vincere il terzo titolo consecutivo?

    Markus Reiterberger

    Markus Reiterberger è considerato da tutti un grande talento, le aspettative per il 2016 erano sicuramente più alte e sono state deluse. Il pilota tedesco ha rischiato anche il taglio in vista del 2017, ma la Casa madre lo ha confermato sperando che finalmente il suo talento si concretizzi e venga fuori nel corso della prossima stagione.

    Lorenzo Savadori

    Lorenzo Savadori è stata una delle migliori sorprese della stagione, ha fatto brillare l’Aprilia nel team Ioda Racing, sfiorando numerose volte il podio e risultando uno dei protagonisti del passato campionato. Nel 2017 sarà insieme a Laverty nel team Milwaukee Aprilia, una squadra rinnovata e veramente ambiziosa.

    Péter Sebestyen

    E’ un pilota che deve ancora farsi, il Team Toth conta su di lui per far crescere ancora di più le proprie ambizioni. Potrà correre con la leggerezza di chi non ha nulla da perdere, consapevole che non potrà lottare per traguardi veramente ambiziosi.

    Tom Sykes

    Tom Sykes ha avuto il merito di tenere aperto il mondiale 2016 fino all’ultima sfida, ma non è sembrato in grado di poter impensierire la leadership del compagno di team Rea. Nel 2017 dovrà aggiungere un pizzico di competitività in più per sperare di tornare a vincere il titolo della Superbike.

    Pawel Szkopek

    Per Pawel Szkopek vale lo stesso discorso effettuato per Péter Sebestyen, anche lui avrà il compito di far crescere il team Yamaha Toth e di migliorare i disastrosi risultati compiuti nel 2016.

    Jordi Torres

    Tutti si aspettavano qualcosa in più da Jordi Torres nel 2016, ma il team Althea BMW non ha fornito ai due piloti un mezzo davvero competitivo anche se la sfida in casa tra lo spagnolo e Reiterberger è stata vinta dal primo. Il 2017 sarà un anno migliore? molto dipenderà dalla moto tedesca, perché sicuramente Torres darà il massimo possibile.

    Michael Van Der Mark

    L’olandese ha rifiutato il rinnovo del contratto con la Honda che tanto aveva puntato su di lui per il futuro e adesso è approdato alla rivale per eccellenza la Yamaha del Team Pata Racing. Van Der Mark è stato davvero una sorpresa la scorsa stagione, conquistando il quarto posto nella classifica generale, grazie soprattutto ad una prima parte di stagione super. In Yamaha puntano tantissimo su di lui.

    2207

    PIÙ POPOLARI