Pirelli: è la Renault R30 del 2010 la nuova test car

Pirelli: è la Renault R30 del 2010 la nuova test car

Formula 1: la Pirelli mette da parte la vecchia Toyota del 2009 e sceglie la Renault R30 del 2010 come nuova vettura per i test

da in Formula 1 2017, Pirelli F1, Test F1
Ultimo aggiornamento:

    renault r30 pirelli test f1

    Pirelli è riuscita finalmente ad ottenere una monoposto di Formula 1 per testare i propri pneumatici che sia meno obsoleta della Toyota TF109 con la quale ha accompagnato la propria avventura sin dal debutto come fornitore unico del Circus iridato. Trattasi della Renault R30 che ha partecipato al Campionato del 2010. La vettura non sarà la stessa guidata all’epoca da Petrov e Kubica ma sarà adattata ai nuovi regolamenti, evoluti soprattutto in tema di scarichi. Essendo sostanzialmente vietati i test per le scuderie iscritte al Mondiale 2012, la Pirelli è stata obbligata a dotarsi di una monoposto aggiornata per macinare chilometri in proprio al fine di lavorare sulle nuove mescole. Detto del mezzo meccanico, manca ancora all’appello, invece, il nome del tester che sarà ufficializzato solo a fine marzo.

    Pirelli: scelta la monoposto per i test

    Già in fase di presentazione degli pneumatici 2012 Paul Hembery aveva manifestato l’interesse di abbandonare la vecchia Toyota per utilizzare una monoposto più vicina alle attuali. Ciò che interessa al gommista italiano è garantire la massima imparzialità. Per questa ragione, una volta lasciata la fabbrica di Enstone, la Renault R30 sarà gestita interamente dalla squadra test Pirelli che, come prima operazione, si preoccuperà di riverniciare la livrea coloro nerofumo. In programma ci sono dalle quattro alle cinque sessioni di test divise tra i circuiti di Barcellona, ​​Jerez, Spa e Monza. Il primo appuntamento è previsto per il mese di maggio. Gli altri sono ancora da definire.

    Paul Hembery: i regolamenti si sono evoluti

    L’evoluzione dei regolamenti ha costretto la Pirelli a mandare in pensione la Toyota TF109 vecchia ormai di più di tre anni. Paul Hembery ha dichiarato:“Era chiaro dall’inizio la necessità di avere una vettura per i test più moderna. In questo arco di tempo tanto la tecnologia quanto i regolamenti sono notevolmente evoluti, e la Toyota non è più in grado di generare lo stesso tipo di forze necessarie per soddisfare in modo adeguato le attuali esigenze della Formula 1. L’ultimo pezzo del puzzle sarà quello di reclutare un test driver, e speriamo di poterne annunciare il nome entro il prossimo mese – ha aggiunto il direttore di Pirelli MotorsportVorrei cogliere questa occasione per ringraziare la Toyota, che ci ha garantito un sostegno eccezionale per lo sviluppo della nostra gamma di pneumatici per il 2011 e il 2012″

    478

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017Pirelli F1Test F1