Più bravo Valentino Rossi o Troy Bayliss? Parla James Toseland

James Toseland parla della sua precedente stagione in SBK e del difficile salto alla MotoGP, in cui attualemnte non è in lizza per il Titolo Mondiale

da , il

    Lo abbiamo lasciato nel 2007 con la corona d’ alloro della SBK, dopo uno spumeggiamte campionato vinto meritatamente contro altri grandi della Superbike, a partire dal ducatista doc, Troy Bayliss.

    Adesso, troviamo il quasi ventottenne James Toseland in MotoGP, ma non ancora in grado di combattere per il Titolo Mondiale.

    James, che spegnerà la sua ventottesima candelina il 5 ottobre prossimo, non potrà gioire come lo scorso anno. Sbarcato in MotoGP nel 2008, gli è stata affidata una moto non ufficiale, con tutte le difficoltà che ne derivano, oltre al fatto di dover cambiare completamente stile di guida rispetto alla SBK.

    James Toseland, adesso, prova ad analizzare la sua carriera e la sua attuale situazione in MotoGP, facendo un confronto tra la vittoria da conquistare nella classe regina e quella della Superbike.

    Differenze?

    A sentire James, nessuna.

    Diventare campioni in Moto GP difficile tanto quanto diventarlo in Superbike – dichiara, infatti, il pilota inglese che aggiunge – In ogni campionato ci sono grandi piloti, ma nessuno di questi ha vinto un titolo nei tre mondiali, considerando anche la 500, anche se piloti come Troy Bayliss, Max Biaggi, Alex Barros, Chris Vermeulen e Makoto Tamada sono riusciti a conquistare almeno una gara“.

    Per quanto riguarda sè stesso, James Toseland svela candidamente le sue criticità e debolezze dovute al big jump verso la MotoGP, dopo il Titolo conquistato in SBK proprio lo scorso anno.

    E? difficile confermarsi quanto si cambia categoria - dice il pilota anglosassone – perchè la tendenza dei piloti è quella di specializzarsi. Gli stili di guida sono molto differenti, a tal punto che non è possibile dire se sia meglio Valentino Rossi in Moto GP o Troy Bayliss in Superbike. Ma devo dire che il divario tra piloti e costruttori in Moto GP è molto inferiore e basta davvero poco per finire fuori dalla top ten“.

    James Toseland, che attualmente si trova in nona posizione alle spalle di Nicky Hayden in Classifica Generale MotoGP 2008, non è lizza per il Titolo, ma pare abbia accettato questo anno di risultati da metà classifica per prendere la mano con le 800cc e sperare nel motomercato del prossimo anno.

    Sarebbe un peccato, del resto, vedere un ottimo talento come Toseland, “buttato” in qualche team minore anche per la prossima stagione.

    Di fatto, però, i giochi sembra stiano già prendendo forma e James non figura mai tra i nomi altisonanti delle case della MotoGP.