Pole Position a Jorge e microfono alla prima fila

Pole Position a Jorge e microfono alla prima fila

da , il

    jorge lorenzo in yamaha

    Alla fine si fa tutto in casa, o quasi.

    Dopo la gara di Jerez, gli spagnoli si trovano bene anche a pochi chilometri di distanza, in Portogallo, e conquistano la prima e la seconda posizione in griglia di partenza.

    Un Super-OK va a Jorge Lorenzo che vince il derby delle qualifiche contro l’altro spagnolo doc, Dani Pedrosa.

    Dopo il predominio iberico, a chiudere la prima fila, si piazza Valentino che racconta: “Sono davvero felice”, sincera Valentino Rossi. “E’ importante essere in prima fila e ora possiamo pensare a vincere domani. Abbiamo fatto dei grandi progressi con Bridgestone, e considerando che ogni volta che proviamo le loro coperture da qualifica resta ancora un banco di prova si tratta davvero di un grande risultato. Oggi il pacchetto moto-gomme ha lavorato molto bene, avevo un grande feeling in sella. Finalmente abbiamo un buon bilanciamento e posso guidare come voglio, divertendomi. L’unico problema viene dalle condizioni metereologiche, ed è per questo che non abbiamo ancora scelto gli pneumatici per la corsa. Abbiamo delle buone idee, ma tutto dipenderà dalle temperature, ed è per questo che decideremo tutto all’ultimo. Oggi Pedrosa e Lorenzo hanno girato forte, ma non siamo tanti lontani, anzi, sono convinto che domai lotteremo per la vittoria“.

    Gli fa eco Jorge Lorenzo che fa 3 su 3 pole position dall’inizio della stagione: “Ogni pole position è come realizzare un sogno e io non ci credo di essere ancora qui. Io sono veramente orgoglioso per il record che ho fatto e sono veramente felice perchè in questo circuito ho sempre incontrato delle difficolta`. Il nostro ritmo e` abbastanza buono e ora ho la speranza di trarre il massimo dalla posizione che ho tenuto in qualifica. Spero di lottare per la vittoria, anche arrivare in zona podio sarebbe ottimo. Domenica bisognera` combattere per vincere“.

    Infine Dani Pedrosa che dichiara: “sono pronto a vincere di nuovo

    Non è detto però che il campione sia per forza uno di questi tre… e se domani sbucasse il quarto incomodo? Pioggia permettendo…