Qualifiche GP USA F1 2017 Austin, qualifiche Red Bull. Verstappen: “La peggior qualifica dell’anno”

Ricciardo parte in seconda fila a Austin, Verstappen arretrerà in fondo alla griglia di partenza. Red Bull buona per il podio?

da , il

    Qualifiche GP USA F1 2017 Austin, qualifiche Red Bull. Verstappen: “La peggior qualifica dell’anno”

    Un week end al centro della scena, poi la qualifica tra le peggiori del 2017. Definizione data da Max Verstappen a una Q3 che vede il pilota Red Bull solo sesto. Conta relativamente, perché il risultato delle qualifiche del GP degli USA 2017 va caricato della penalizzazione di 15 posizioni per sostituzione della power unit. Partirà in fondo alla griglia, terzultimo. Restano le sensazioni, quelle di un giro difficile, diverso da Ricciardo, con problemi sin dalle libere 3 e riuscito a stare a 9 ms da Valtteri Bottas.

    «E chiaro che partendo dietro dovremo cercare di fare dei sorpassi. Non sono del tutto contento delle qualifiche, ho fatto un brutto giro, se penso a quel che potevo fare sono deluso. Avrei potuto fare meglio. E’ presto per dire del nuovo motore, devo controllare i dati ma tutto sembra funzionare», ha commentato a caldo Max. CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP USA F1 2017 con risultati e classifica.

    Ha impiegato il nuovo motore Renault ma, nonostante tutto, è mancato il giro perfetto: «Sono state una delle mie peggiori qualifiche dell’anno, ho commesso alcuni errori, avrei potuto essere lì con Sebastian, è facile dirlo ora ma so che la macchina aveva un bel potenziale. Credo andremo bene in gara, dovremo vedere il degrado, proverò a rimontare almeno fino al sesto posto, quello è il mio obiettivo».

    Migliori fortune per Daniel Ricciardo. Dalla quarta posizione in griglia può puntare a un podio, se sarà in grado di esprimere un bel passo gara, consistente nella gestione della mescola ultrasoft. Scherza sul tempo identico a Raikkonen e sulla posizione guadagnata, per averlo ottenuto prima: «Fortunato!!? Ma che dici! Ho preso la bandiera prima, era una mia strategia!». Poi torna serio, per dire delle difficoltà incontrate nelle libere.

    «Fino adesso, in questo week end è stato difficile trovare velocità, il vento è molto forte, è stato difficile trovare un buon assetto, alla fine in Q1 ero ancora molto lento, abbiamo cambiato l’ala davanti e ha funzionato, ho trovato velocità in Q2 e l’ultimo run della Q3 è stato un buon giro. Spero avremo lo stesso passo di Mercedes e Ferrari, spero come sempre. Prima della Q3 non ero contento con la macchina e non credevo avessimo la macchina per la gara, dopo il giro fatto in Q3 ho un po’ di speranza».