Quanta benzina consuma una Formula 1?

Quanta benzina consuma una Formula 1?
da in Curiosità F1, Formula 1 2016, Tutto Auto

    Quanta benzina consuma una Formula 1?

    Quante volte ci siamo chiesti quanto è il consumo di benzina per una monoposto di Formula 1? Diciamo subito che l’arrivo delle “ecologiche” power unit ibride V6 turbo da 1,6 litri di cilindrata ha ridotto drasticamente il dato. Con i vecchi motori aspirati, un litro era sufficiente per coprire appena 1,7 chilometri di media. Ora si viaggia attorno ai 2,7 km/l.


    Parlare di chilometri al litro per quanto riguarda i consumi di benzina della Formula 1 è, però, una forzatura. Il Circus ragiona in termini di Kg. Le attuali vetture hanno un limite massimo di 100 Kg che possono essere imbarcati nel serbatoio ma, di fatto, non si arriva mai a tale limite grazie alle continue evoluzioni (di motore e carburanti) tese a ridurre il peso delle monoposto per renderle più veloci sin dai primi giri di gara.
    Se volete, potete farvi un po’ di conti così: considerate che la media di benzina imbarcata per completare i circa 307 chilometri di distanza di un Gran Premio ammonta a circa 85 Kg. Per perfezionare il ragionamento, aggiungiamo che 1 Kg di carburante corrisponde a circa 1,3 litri. Per completarlo, infine, dobbiamo registrare che i dati variano molto in funzione del circuito. A tal proposito, va detto che – a differenza di quanto si penserebbe di primo acchito – le piste che richiedono più benzina non sono quelle ad alta velocità come Monza o Spa ma quelle con tante accelerazioni e curve lente come i tracciati cittadini.


    Altra curiosità che merita una certa attenzione riguarda il rapporto tra i consumi delle monoposto di Formula 1 e le automobili di tutti i giorni. Il parallelo è tutt’altro che impossibile in quanto va sottolineato che noi prendiamo i consumi delle macchine di F1 quando sono sottoposte a stress massimo, vale a dire con l’acceleratore sempre a tavoletta. Se replicassimo quest’ultima situazione con vetture da comuni mortali, avremmo risultati sorprendentemente inquietanti.
    Partiamo dal grave con degli esempi: Bmw X5 diesel fa 3,3 km/l, una Citroen Picasso 3,7, una Fiat Bravo 1400 4,2, una Mini Cooper 4,2, una Seat Leon 2000 3,2 o una Golf GTI 3,4. Puntiamo diretti, poi, sul drammatico: vetture come l’Audi S6, la Maserati Quattroporte, Porsche e Corvette a caso, in 2 km hanno già fatto sparire un litro di benza dal serbatoio.
    Ovviamente nessuno di noi viaggia sempre con l’acceleratore premuto al massimo, ma – fa notare Lorenzo Facchinetti della rivista Auto – è l’accelerazione la fase che fa andare schizzare i consumi, vale a dire la fase più diffusa per chiunque abiti in una città e debba confrontarsi ogni giorno con il traffico.

    526