Raikkonen-Ferrari, rinnovo: i momenti da ricordare del finlandese in Rosso

Kimi Raikkonen rinnova il suo contratto con la Ferrari per il mondiale 2017 di F1. I momenti d'oro del finlandese a bordo della Rossa di Maranello. [FOTO]

da , il

    La Ferrari ha deciso di puntare ancora su Kimi Raikkonen per la stagione 2017. La scuderia di Maranello, dopo aver cercato di acquistare Nico Rosberg, come nuova guida per il prossimo campionato, ha deciso di confermare l’esperto finlandese come seconda guida del Cavallino. Per Kimi Raikkonen sarà la 15^esima stagione in Formula 1. Il finlandese ha avuto qualche momento d’oro in Ferrari ma anche tanti anni bui e avari di soddisfazioni da quando corre con la Rossa di Maranello. Sfogliate le pagine per ripercorrere la carriera di Kimi Raikkonen a bordo della Ferrari. Per il finlandese il periodo con la Ferrari ha finora fruttato un titolo mondiale piloti e 9 Gran Premi vinti.

    2010: vittoria al primo colpo

    Kimi Raikkonen arrivò nel 2007 dopo delle ottime stagioni in McLaren. Il suo esordio fu da urlo con la vittoria in Australia e il doppio podio in Malesia e Bahrein. Il finlandese perse qualche punto per strada nella fase centrale della stagione ma da metà campionato in poi cambiò marcia fino alla conquista del titolo. Raikkonen vinse altre 5 gare (Francia, Gran Bretagna, Belgio, Cina e Brasile) e raggiungendo altri 4 podi. Punti pesanti e utili per superare in classifica generale la coppia della McLaren Hamilton-Alonso. A fine campionato Raikkonen fu campione del mondo per un solo punto rispetto ai due piloti della frecce d’argento.

    2008 e 2009 dietro a Massa

    Raikkonen iniziò il 2008 da campione del mondo in carica. Il suo esordio in Australia fu un deludente ottavo posto ma il finlandese si riprese subito vincendo in Malesia e in Spagna conquistando anche il podio del Bahrein e Turchia. Nella fase centrale del campionato alcuni risultati balbettanti e qualche ritiro di troppo fecero diventare Raikkonen la seconda guida in casa Ferrari alle spalle di Felipe Massa. Il brasiliano arrivò all’ultima curva dell’ultimo Gran Premio come campione del mondo ma fu beffando negli ultimi metri da Lewis Hamilton. Raikkonen chiuse la stagione in crescendo, al 3° posto complessivo ma non riuscendo più a vincere nessuna gara in campionato.

    Kimi iniziò malamente il 2009 con tanti brutti risultati e pochi punti. In quella stagione vinse soltanto in Belgio e chiuse la stagione al sesto posto. A fine campionato le strade di Raikkonen e della Ferrari si divisero e il finlandese decise di lasciare la F1 per provare l’esperienza nel mondiale rally WRC.

    2014-2016: il ritorno amaro

    Nel 2012 Raikkonen tornò in F1 alla guida della Lotus. Dopo degli ottimi risultati, nel 2014, la Ferrari decise di ripuntare su di lui silurando Felipe Massa. Il ritorno fu abbastanza disastroso con Raikkonen sempre a metà gruppo e distante dai primi. Il 12° posto finale è un vero fallimento, ma la scuderia di Maranello decide di puntare ancora su di lui e sul nuovo arrivato Sebastian Vettel. Nel 2015 migliora le proprie prestazioni chiudendo al 4° posto nel campionato piloti, riuscendo però a raggiungere solo tre volte sul podio. Quest’anno Raikkonen ha conquistato finora gli stessi punti di Sebastian Vettel e sembra essere più costante in termini di risultati. Raikkonen, dal ritorno in Ferrari, non ha però mai vinto e ha chiuso sette volte sul podio. Riuscirà a migliorarsi ed essere competitivo nel 2017, quando saranno 37 le sue primavere?