Ralf Schumacher in DTM per accettare la sfida lanciata da Michael?

Ralf Schumacher in DTM per accettare la sfida lanciata da Michael?

da , il

    Ralf Schumacher in DTM per accettare la sfida lanciata da Michael?

    E’ di questi giorni la notizia che Ralf Schumacher correrà nel 2008 con la Mercedes nel DTM e le malelingue già dicono che la mossa sarebbe una ripicca nei confronti del fratellone Michael che, invece, gli aveva sconsigliato di lasciar stare.

    Michael Schumacher ha sempre sostenuto che tra guidare una Formula 1 e una vettura a ruote coperte ci sia troppa differenza per non incorrere in una figuraccia, cosa che per un perfezionista come lui rappresenterebbe un’umiliazione difficile da digerire. “Le conoscenze che si hanno in F1 – ha sostenuto il sette volte campione del mondo – non servono in quella categoria. Per fare bene c’è bisogno di molto allenamento e non è detto che chi riesce bene in F1 sia poi altrettanto capace nel DTM. La dimostrazione di ciò che dico ce l’abbiamo vedendo come molti miei colleghi hanno corso lì senza ottenere grandi risultati”.

    Sul fronte del coraggio Michael non vale Ralf per cui, dopo una carriera all’ombra del gigante, è del tutto normale che al 33enne tedesco sia venuta voglia di provarsi in una nuova dimensione, nella speranza di scrollarsi di dosso qualche etichetta scomoda. Avrà bisogno di tanta fortuna e noi gliela auguriamo tutta.

    Il fratello minore degli Schumacher correrà tutta la stagione per il Team Trilux con una Mercedes C-Klasse.

    Norbert Haug ha fatto gli onori di casa accogliendo con calore e stima il nuovo arrivato e, nonostante in Germania sia molto alta l’attenzione mediatica e la pressione degli addetti ai lavori, il boss della Mercedes Motorsport ha intenzione di mettere Ralf nelle condizioni di lavorare il più serenamente possibile.

    Non a caso Haug ha dipinto il primo anno di Schumi jr. alle sue dipendenze come di puro apprendistato:“Non sarà in grado di lottare per le posizioni di vertice ma siamo contenti di averlo con noi per l’apporto che darà alla squadra”.

    Escluso categoricamente, invece, che Ralf abbia qualsiasi rapporto con il team McLaren Mercedes di F1.