Rally 2014, Kubica con Ford per tutto il mondiale Wrc: è ufficiale

Kubica va in Ford, Citroen annuncia i piloti 2014 e Hyundai presenta la i20 Wrc

da , il

    kubica rally

    Missione compiuta. Il desiderio di Malcom Wilson si è realizzato: nel 2014 Robert Kubica sarà al volante della Ford Fiesta RS Wrc e guiderà il team M-Sport nel mondiale. Appena pochi giorni fa queste erano le parole di augurio: «Dovete guardare al modo in cui Robert si è preparato al Rally di Gran Bretagna per capire cosa significava tutto ciò. Ha desiderio è fame che non si vedono in tanti piloti e credo fermamente che abbia tutto quel che serve per guidare questo team. Conosciamo Robert e pensiamo di potergli dare gli strumenti giusti per migliorare, sarebbe fantastico averlo con noi. Si parla della mancanza di esperienza, guardate a quest’anno: avevamo un pilota con poca esperienza [Neuville] e l’abbiamo portato al secondo posto nel mondiale».

    Detto, fatto. Kubica definisce i piani per il prossimo anno e sceglie di proseguire l’apprendistato nei rally al vertice. Avrà tempo per prendere confidenza con la Fiesta prima del secondo “battesimo” su una Wrc al Montecarlo 2014: «Sono davvero felice di poter partecipare a tutti i 13 rally del mondiale con la Fiesta. Mi aspetto di acquisire preziosa esperienza nelle speciali del Wrc».

    Insieme a Kubica il team M-Sport si completa con Mikko Hirvonen e il giovane Elfyn Evans, anche lui reduce dal mondiale Wrc2. Il finlandese, reduce dall’esperienza in Citroen, torna a casa, là dove aveva esordito nel 2008: «Gli ultimi due anni sono stati davvero positivi per me e Jarmo, ma nonostante ci porteremo dietro ottimi ricordi, non abbiamo ottenuto quel che volevamo. Riunirci con M-Sport ci darà l’opportunità di riprovarci, un nuovo avvio in una macchina che può essere competitiva su ogni superficie. Ci sono alcuni rally ai quali puntiamo: Svezia e Finlandia sono quelli che preferisco. In ogni caso voglio poter lottare per tutta la stagione, essere un pretendente al mondiale».

    Tra poco più di un mese si partirà nuovamente per l’avventura del mondiale rally 2014 sulle stradine del Montecarlo. Ma con quale assetto interno le squadre andranno all’assalto della corona iridata di Sebastien Ogier e della Volkswagen?

    Chi ha deluso maggiormente nel 2013 è stata Citroen, incapace di cambiar pagina e affrancarsi da Loeb: solo nelle occasioni in cui l’alsaziano è salito sulla DS3 Wrc, il team di Matton ha potuto battagliare per la vittoria, Rally di Germania escluso, dove Sordo ha firmato l’unico successo dell’anno. Le cose cambiano profondamente per la campagna 2014, con due titolari nuovi di zecca: uno “promosso” dopo diversi approcci nei quali ha sfoggiato gran velocità ma qualche incidente di troppo, l’altro è stato strappato alla concorrenza. Si tratta di Kris Meeke e Mads Ostberg.

    Prendono il posto di Hirvonen e Sordo e proveranno a ottenere i risultati sfuggiti quest’anno. «La nostra formazione per il prossimo anno è in linea con le nostre ambizioni. Kris Meeke e Mads Ostberg hanno seguito percorsi molto diversi per le rispettive carriere, ma entrambi sono riusciti ad arrivare nel punto più alto della top class. Dopo un’iniziale fase di apprendistato e conoscenza reciproca, il nostro obiettivo sarà quello di aiutarli a migliorare e poter lottare per la vittoria», ha commentato Yves Matton.

    La velocità espressa da Meeke nelle occasioni in cui è salito sulla DS3 Wrc è un buon punto di partenza, ma si è reso protagonista anche di troppi incidenti: «Ho partecipato solo a sei rally su una Wrc, credo d’avere del potenziale, ma mi serve ancora dell’esperienza da accumulare. La DS3 Wrc è una macchina terrificante e imparerò a sfruttare la conoscenza del team per migliorarmi. Dovrò esser paziente nella prima metà della stagione e imparare tutto dei rally nei quali non ho corso in passato».

    Quanto a Ostberg, aveva iniziato la stagione in Ford andando molto forte, ma anche lui in troppe occasioni ha gettato al vento risultati preziosi per errori di guida o affidabilità della Fiesta che è venuta meno. «Ho lavorato duramente per avere un posto da ufficiale, dopo così tanti anni a guardare la Citroen vincere, è un sogno che si realizza entrare a far parte del team. Arrivo in Citroen ovviamente per ottenere buoni risultati e provare a vincere qualche rally, ho sempre mostrato che so essere veloce».

    Hyundai presenta il team 2014

    Sarà la new entry del prossimo anno, Hyundai i20 Wrc. I coreani tornano nel mondiale rally dopo che era stata la Accent a portare il marchio in giro per gli sterrati. Oltre a un progetto nato dal foglio bianco e annunciato nel 2012, il team principal Michel Nandan è riuscito a strappare un talento interessante come Thierry Neuville alla Ford mentre sarà Shell il title sponsor. La Hyundai quindi prova a dar fastidio a Volkswagen, Ford e Citroen, e lo fa con una squadra di tutto rispetto, e con un marchio come quello di Shell di assoluta garanzia. Accanto a Neuville, l’altra punta sarà Dani Sordo, navigato da Dani Marti e non più da Carlos Del Barrio, poi, la formazione è completata dal finlandese Hanninen e da Chris Atkinson, entrambi impegnati nello sviluppo della i20 Wrc nel 2013.