Razzismo contro Lewis Hamilton a Barcellona? Macché… era solo uno scherzo di Carnevale!

Razzismo contro Lewis Hamilton a Barcellona? Macché era solo uno scherzo di Carnevale!

da , il

    Razzismo contro Lewis Hamilton a Barcellona? Macché era solo uno scherzo di Carnevale!

    Ci sarà da verificare meglio quanto sostenuto dal diretto interessato. Intanto Toni Calderon si prende il premio per la miglior burla mondiale del 2008. E’ lui uno dei razzisti che avrebbe offeso Lewis Hamilton e contemporaneamente indignato milioni di persone per bene. E’ lui che spiega rammaricato:“Siamo stati fraintesi, era solo una trovata goliardica!”

    Che sia stata davvero la classica tempesta in un biccher d’acqua? Speriamo. Le cronache parlano anche di striscioni esplicitamente offensivi nei confronti dei quali c’è poco da dire.

    Quanto a Toni Calderon, uno dei protagonisti dell’episodio tanto discusso, lo spettatore è uscito allo scoperto ed ha spiegato ad un giornale spagnolo che il gesto fatto era solo una burla, peraltro riuscitissima:“Visto che era iniziato il carnevale ci siamo voluti travestire in quel modo (volto nero, parrucca nera e t-shirt con scritta “Hamilton family”, ndr) per fare un po’ di folcore. Quando siamo arrivati sul circuito in molti ci hanno scambiati per tifosi di Hamilton e anche i responsabili della pista ci hanno fatto entrare ridendo. Non sono razzista ed ho avuto vergogna e rabbia vedendo la mia foto sui giornali di mezzo mondo, in particolar modo quelli inglesi. Non abbiamo fatto niente di male e sarei molto contento di potermi spiegare direttamente con Hamilton e con la McLaren”.

    Bene. Adesso ci aspettiamo di vedere Calderon ai prossimi test che entra nel box McLaren e si prende due pacche sulle spalle da Lewis Hamilton. In secondo luogo speriamo che Hamilton in persona gli dica qualcosa del tipo:”Bravo, sei simpatico. Ma la prossima volta pensaci meglio a quello che fai…”. Scherzo o no, la trovata è sicuramente di cattivo gusto.