Red Bull, Horner: “Al posto della Ferrari, non avrei tenuto Massa”

da , il

    Red Bull, Horner: "Al posto della Ferrari, non avrei tenuto Massa"

    La domanda non è retorica: notate qualche differenza tra Mark Webber e Felipe Massa? E qualche analogia? Entrambi guidano senza grandi acuti delle monoposto fortissime che i loro compagni riescono a portare con costanza al limite. Chris Horner della Red Bull ha rinnovato per un altro anno il contratto all’australiano per poi dichiarare:“Fossi al posto della Ferrari, non penso che avrei confermato Massa”. Il brasiliano, invece, ce l’ha fatta anche stavolta. Molto peggio è andata a Kamui Kobayashi che proprio ieri ha ufficializzato l’impossibilità di trovare un sedile per la stagione 2013 di Formula 1. Nonostante quasi 8 milioni di Euro raccolti tramite delle donazioni via internet, il pilota nipponico più forte di tutti i tempi è rimasti a piedi.

    Horner: “Non avrei tenuto Massa”

    Ora Horner veste anche i panni del consigliere Ferrari. Vinti tre mondiali in tre anni, può permetterselo! Parlando di Felipe Massa, dichiara:“Non credo che lo avrei tenuto. Purtroppo il nostro è un lavoro molto duro che si basa sui risultati. Quindi è inevitabile fare un confronto con quello che fa il compagno di squadra - ha dichiarato sul sito ufficiale della Formula 1 - so per certo che si sono guardati intorno ed hanno seguito anche un nostro pilota (Webber, ndr), ciò dimostra che non erano sicuri del suo stato di forma ma probabilmente si sono accorti di avere opzioni molto limitate. Solo nel finale di stagione le prestazioni di Felipe sono migliorate. In quel momento già pensavano di rinnovargli il contratto”, ha concluso Horner. La replica indiretta di Massa è arrivata quasi in simultanea. Durante la cerimonia degli auguri di Natale a Maranello, il pilota di San Paolo ha affermato:“E’ stato un anno difficile per me, soprattutto all’inizio. La seconda parte è stata molto diversa: ero più competitivo e sono riuscito a trovare il mio ritmo. E’ stata come una sessione di formazione per il prossimo anno”.

    Horner dice “no” alla Mercedes e prolunga con Red Bull

    L’addio di Norbert Haug alla Mercedes poteva aprire scenari inediti sul fronte del mercato dei team principal. Tra i tre attori principali dei successi Red Bull, sono Adrian Newey e Sebastian Vettel i più quotati. Eppure anche Chris Horner ha i suoi estimatori. Tra questi c’è la casa di Stoccarda. Un rumours degli ultimi giorni è che il nuovo consulente del CdA tedesco, Niki Lauda, abbia provato a portare a Brackley il team principal della Red Bull. Il tentativo, però, è fallito. Anzi, il britannico ha rinnovato con i bibitari ai quali, di fatto, deve ogni briciola del proprio successo. Non è dato sapere, al momento, la data di scadenza del nuovo accordo.

    Kobayashi, 2013 in panchina

    Kamui Kobayashi non ce l’ha fatta. Perso il posto in Sauber a favore di Nico Hulkenberg, non ha trovato altra collocazione nonostante la dota di circa 8 Milioni di Euro raccolta dalla gentile colletta dei suoi tanti tifosi. Il nipponico sarà fuori dalla stagione 2013 di Formula 1 ma il suo vuole essere un “arrivederci” e non un “addio”. “Aver raccolto in poco tempo 8 milioni di Euro dimostra che c’è ancora interesse su di me – ha dichiarato Kobayashi - Sfortunatamente ho avuto poco tempo a disposizione e non sono riuscito a trovare un sedile. Doverlo ammettere è molto triste ma sono fiducioso di poter tornare nel 2014. Adesso fermerò le donazioni e metterò tutto da parte per riprovarci il prossimo anno sperando di approdare in un team competitivo”.