Red Bull RB8: Newey e il mistero del buco sul muso

Formula 1: Adrian Newey parla della sua Red Bull RB8 ma non cita il buco sul muso che sta incuriosendo gli addetti ai lavori

da , il

    red bull rb8 f1 2012 muso

    Perché il punto è che di uno come Adrian Newey non puoi proprio fidarti. La Red Bull RB8 del 2012 non può essere una monoposto come le altre. Si alzano i veli e “the genius” non delude. C’è l’antiestetico scalino sul muso ma è ben diverso da quello liscio e filante della Ferrari. C’è una fessura sospetta. A cosa servirà? Una semplice presa d’aria o l’indizio di qualche complesso sistema di “soffiaggio” che sbaraglierà anche stavolta la concorrenza? Nell’attesa di vedere la vettura in azione in pista, gli appassionati e gli addetti ai lavori si interrogano ed interrogano il diretto interessato che, per il momento, non lascia trapelare nulla di sensazionale.

    Red Bull RB8 del 2012 e il buco sul muso

    Due le ipotesi più accreditate. Senza sconfinare nella fanta-ingegneria, o si tratta di una presa d’aria per raffreddare il Kers; o siamo di fronte ad una piccola appendice aerodinamica fine a se stessa e dai discutibili effetti positivi. Qualcuno sostiene persino che il buco in realtà non ci sia neanche ma che si tratti solo di un semplice incavo. Domani ne sapremo di più.

    Adrian Newey presenta la Red Bull RB8

    Non ha molta voglia di dilungarsi in dettagli tecnici Adrian Newey nel corso della presentazione della Red Bull RB8. Il progettista più vincente degli ultimi venti anni di Formula 1 si lamenta del regolamento tecnico, a suo dire troppo restrittivo:“Alcune limitazioni sono frustranti, ad esempio quella sugli scarichi soffiati. Ci limitano e non danno nuove opportunità. Mi piacciono i cambiamenti regolamentari ma non digerisco proprio le restrizioni”, ha ribadito. Le nuove norme sugli scarichi che hanno vietato il soffio diretto sul diffusore prevedendo il posizionamento degli sfoghi verso l’alto hanno costretto Newey a rivedere una parte fondamentale della monoposto dominatrice della stagione 2011. “La RB7 era nata attorno a questi concetti per cui durante l’inverno abbiamo dovuto lavorare molto per rivedere il tutto. Uno dei temi del 2012 potrebbe essere l’altezza da terra posteriore - ha aggiunto – lo sviluppo della nostra vettura potrebbe ruotare attorno a ciò”. Il tema delle altezze da terra era già salito all’attenzione del pubblico della F1 alcune settimane fa con il correttore d’assetto inventato dalla Lotus e definito prima legale poi successivamente vietato dalla FIA.

    Test F1 2012: Red Bull RB8 in pista

    E’ domani l’atteso primo esame per la Red Bull RB8 e le altre monoposto del mondiale 2012 di Formula 1. Atteso primo esame anche per Adrian Newey. “Spesso le persone mi chiedono quali siano le mie aspettative per quest’anno senza che la macchina abbia mai girato. La mia risposta è sempre la stessa: non ne ho assolutamente idea. Sappiamo cosa abbiamo fatto durante l’inverno ma non possiamo dire altrettanto per gli altri. Saremo cresciuti più o meno dei rivali? E’ impossibile saperlo”, ha dichiarato il tecnico inglese dando appuntamento sì ai test di domani… ma soprattutto alla prima sessione di qualifica del 2012 in Australia.