Regole F1 2009: piloti contro

Fernando Alonso e Jenson Button sono i primi due piloti a schierarsi contro i nuovi regolamenti

da , il

    I piloti di F1 escono allo scoperto. La regola che premia come campione del mondo colui che vince più gare condizionerà soprattutto la loro stagione e tra i primi a schierarsi in disaccordo troviamo Fernando Alonso e Jenson Button.

    ALONSO. Il due volte campione del mondo ammette di non gradire la novità, soprattutto per l’instabilità che genera nel regolamento:“Non capisco perché ci sia bisogno di cambiare costantemente le regole di questo sport – ha ammesso lo spagnolo dalle colonne del sul suo personale - la F1 esiste da oltre 50 anni grazie ai team, agli sponsor, i piloti ed i tanti fans sparsi nel mondo e nessuno di questi soggetti può dire la propria opinione di fronte alla FIA” fa notare un lucidissimo Alonso che si dice preoccupato più per gli effetti a lungo termine di questa politica che per ciò che avverrà in questo 2009 e spera che arrivi un ripensamento a breve da parte della Federazione.

    BUTTON. A supporto del pilota Renault, arriva uno dei protagonisti del miracolo Brawn GP. Jenson Button ripete che il continuo cambio delle regole crea confusione e disaffezione nel pubblico:“Penso che il pubblico faticherà a capire come mai un pilota con 60 punti possa diventare campione del mondo nonostante ce ne sia un altro che ne ha fatti 100″. Il pilota inglese si è comunque mostrato curioso nei confronti della novità cercando anche di trovare aspetti positivi:“Trovo la cosa interessante. Sarà un incentivo a cercare sempre la vittoria”. Button, però, non fugge dal ricordare i rischi:“Potremmo trovarci dopo sole nove gare con un pilota che ha già vinto il mondiale e che se ne sta a mangiare il gelato mentre gli altri lottano per un secondo posto!”.