Regole F1, clamoroso: la FIA rimanda al 2010

La FIA, Federazione Internazionale dell'Automobile, fa marcia indietro e su pressione dei team di Formula 1 annulla la regola che avrebbe dato il titolo mondiale al pilota che avesse ottenuto più successi nella stagione 2009 passando da un assurdo ad un altro!

da , il

    Regole F1 2009 fia

    La FIA è una barca alla deriva. La follia nella quale naviga il mondo della Formula 1 non conosce limiti. Se era assurdo che a 10 giorni dall’inizio del mondiale fossero introdotto modifiche radicali al sistema di assegnazione dei punti, è letteralmente comico che la Federazione decida di ripensarci dopo che i team si sono detti contrari. Il parere delle squadre, infatti, era già noto in precedenza, per cui il caro Mosley ha sempre avuto in mano gli strumenti per decidere al meglio!

    FOTA. La protesta della FOTA ha fatto centro. Dopo aver ricordato che in un recente sondaggio (di cui a breve vi daremo interessanti dettagli) il pubblico ha dato precise indicazioni su ciò che si aspetta dalla Formula 1 del futuro, l’Associazione dei team ha fatto leva sul fatto che la modifica al regolamento non è avvenuta nel rispetto delle norme vigenti e, pertanto, è da considerarsi nulla. “L’emendamento proposto dal World Motorsport Council – si legge nel comunicato FOTA – non è conforme alle procedure indicate nell’Appendice 5 del Regolamento Sportivo e, in base all’articolo 199 del FIA International Sporting Code, è troppo tardi per imporre cambiamenti al regolamento 2009 senza l’accordo unanime delle squadre. Dato che la proposta dei team non è stata accettata dal WMC – prosegue la nota – nessun’altra variazione può essere inserita”.

    DIETROFRONT FIA. Come si dice in questi casi: prendi e porta a casa. Max Mosley nulla ha potuto di fronte a questa impeccabile mossa dei team che, forti della loro unione, possono schiacciare chiunque si ponga davanti alla loro strada. Pertanto, nella tardo pomeriggio di venerdì 20 marzo, ad una settimana esatta dall’inizio del mondiale, sul sito della FIA è uscito il seguente comunicato:“Il 17 marzo il Consiglio Mondiale aveva respinto all’unanimità la proposta della Fota alla modifica del sistema di punteggio per il campionato piloti di F1. Però, se per qualsiasi motivo, i team di Formula 1 ora non sono d’accordo con il nuovo sistema, la sua attuazione sarà rinviata al 2010″. Sarà curioso adesso vedere due cose: primo, se in questo anno di tempo i team riusciranno anche a far passare la loro richiesta di cambiamento al sistema di punteggio; secondo, se a fine stagione ci sarà un pilota – analogamente a quanto accaduto a Massa nel 2008 – che non vincerà il campionato del mondo pur avendo raccolto più successi degli altri. Costui sarà… inconsolabile