Robert Kubica: Ferrari? No, grazie

Robert Kubica alla Ferrari nel 2011? Per ora sembra non esserci nulla di vero nei rumors che vorrebebro il pilota polacco al posto di felipe Massa nella prossima stagione

da , il

    renault_f1

    Robert Kubica ha finalmente trovato un posto dove sta bene e per ora pare non avere nessuna intenzione di andarsene. Il pilota polacco, approdato alla Renault per la stagione 2010 dopo 3 anni passati in BMW Sauber, ha recentemente dichiarato come il nuovo team e l’atmosfera che si respira al suo interno lo facciano finalmente sentire a suo agio. Non solo, Kubica ritiene che il feeling con il team francese giochi un ruolo fondamentale per il raggiungimento di buoni risultati. Per questo, al momento Kubica dichiara di essere totalmente concentrato sulla sua nuova squadra, nonostante i rumors vorrebbero il pilota di Renault di rosso vestito.

    UN FUTURO IN FERRARI? Secondo indiscrezioni infatti, a partire dal 2011 potrebbe essere proprio lui il possibile sostituto di Felipe Massa ma, sebbene il polacco non escluda la possibilità di un suo passaggio alla Ferrari, al momento ci tiene a precisare come l’idea sia molto lontana dalla sua mente. Già l’anno scorso circolavano queste voci, e quest’anno ci risiamoha commentato il driver polacco. “Vedremo. In questo momento tutto quello che posso dire è che queste sono pure e semplici indiscrezioni”. Fedele al suo nuovo team, Kubica fa sapere di essere totalmente concentrato sulle gare a venire, e come il suo unico obiettivo in questo momento sia fare il suo lavoro e dare il meglio di sé in modo da portare a casa il maggior numero di punti possibili. “Quello che riguarda il futuro ora non mi interessa, e non perdo nemmeno un secondo a pensare a ciò che verrà”.

    RENAULT F1. Anche se attualmente la Renault fatica a piazzarsi in mezzo ai big, nonostante Kubica sia già riuscito a salire sul podio a Melbourne e abbia chiuso in quarta posizione nell’ultimo appuntamento di Sepang, il pilota della Renault è certo che rimanendo con la squadra francese, potrà combattere per molto più di una vittoria. “La Renault non è un team estraneo al titolo, quindi non vedo perché non potrebbe ripetersi. Abbiamo visto come la Brawn GP, pur non essendo un team dal budget illimitato o tra quelli considerati favoriti, sia comunque riuscita ad aggiudicarsi il mondiale l’anno scorso. E la Renault è un altro buon esempio. Anche se le risorse possono giocare a favore, ed è sicuramente meglio che non avere soldi a sufficienza per andare avanti, non significa che la vittoria sia sempre scontata”. Kubica ha inoltre ribadito il suo pensiero in merito all’importanza di trovarsi a correre per una squadra dove l’atmosfera sia positiva. Secondo il pilota della Renault infatti, non sono solamente i successi a fare un buon team. “Penso sia importante per ognuno sentirsi a suo agio nella propria squadra. Quando si ottengono dei buoni risultati, magari non ci si preoccupa troppo di queste cose, ma nel caso in cui non si riesca a raggiungere i propri obiettivi con facilità, se c’è un buon mood all’interno della squadra è possibile sostenersi a vicenda e spingere tutti insieme nella stessa direzione. E questo è quello che stiamo cercando di fare”.

    Foto: motorsport.com