Roberto Locatelli: Ritorno al Futuro, con applausi al Loca Tribute!

Roberto Locatelli: dopo il bruttissimo incidente dello scorso anno, il pilota italiano ritorna in sella con più passione di prima

da , il

    Roberto_Locatelli

    Il Loca è tornato.

    Un brutto, bruttissimo incidente durante il GP di Spagna lo aveva fermato lo scorso anno e i più avevano temuto il peggio. Poi, la forza e la determinazione del ragazzo azzurro sono state la sua salvezza.

    Era successo quasi un anno fa.

    Jerez, 2007. Locatelli giace a terra, senza muoversi, senza parlare, senza nulla…

    Queste le due foto che hanno fatto il giro del mondo.

    E queste le parole pronunciate allora dal Dottor Costa: “Pur essendo molto grave e attualmente intubato e in coma farmacologico presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cadice, umilmente e con la benevolenza degli dei pensiamo che la prossima settimana, Roberto potra’ rientrare in Italia, accompagnato dal suo angelo custode che non lo ha abbandonato dal momento dell’incidente, l’anestesista della Clinica Mobile dottor Romano Guerra<“

    Adesso il Locatelli sta nuovamente rincorrendo il sogno della vittoria del Campionato.

    Un palmares ottimo con 100 GP disputati nella quarto di litro, 24 podii e 9 vittorie sono la coloratissima testimonianza della grande forza del trentatreenne del team Metis Gilera.

    Anno nuovo, vita nuova. Questo è l’obiettivo del “Loca” nazionale, ma non solo.

    Vedremo infatti proprio in questo week end motoristico a Bergamo, in occasione del Pit Stop, la Fiera dei Motori bergamasca allestita presso il nuovo quartiere espositivo della città lombarda.

    Da domani, e fino al 28 aprile, nel padiglione B i tifosi di Roberto potranno visitare il ruggente box dedicato al pilota italiano in cui saranno esposte tutte le due-ruote e accessori (caschi, tute, guanti, etc…) con cui Roberto ha scritto la sua storia motociclistica.