Ron Dennis vende la McLaren: quale futuro?

Ieri è arrivato l’annuncio della vendita di una bella fetta delle azioni della McLaren Mercedes agli arabi della Mumtalakat Holding Company

da , il

    McLaren MErcedes venduta da Ron Dennis e Ollej ai reali del Bahrain

    Ieri è arrivato l’annuncio della vendita di una bella fetta delle azioni della McLaren Mercedes agli arabi della Mumtalakat Holding Company. In pratica si tratta dei reali del Bahrain che, a suon di miliardi, erano già riusciti a far approdare la Formula 1 nel loro territorio grazie all’omonimo Gran Premio. Ma cosa c’è dietro a questa vendita?

    Ci sono diverse voci attorno alla cessione del 30% della McLaren. Almeno un paio delle quali segnalate anche da altre testate e sicuramente meritevoli di essere citate.

    E’ doveroso fare solo una piccola premessa. Il nuovo azionista arabo ha preso il 30% della società che è stato venduto da Ron Dennis ed il suo storico partner Mansour Ojjeh. La quota dei due soci principali, perciò, è scesa dal 45% a solo il 15%. Resta intatta, invece, la fetta del 40% posseduta dalla DaimlerChrysler (Mercedes) e il 15% in mano al TAG Group.

    In sostanza, quindi, Ron Dennis non è più il socio di maggioranza.

    La conseguenza di ciò è la prova inconfutabile che siano vere le voci che vedono Dennis in procinto di lasciare la F1. Già da diversi anni la Mercedes, trall’altro, manifesta interesse a rilevare parte delle azioni di Dennis per acquisire maggior potere all’interno della società. Questa potrebbe essere una mossa, meno eclatante, ma comunque in quella direzione.

    A preoccupare i tifosi, comunque, è un altra cosa. Non è il pericolo che la Mercedes compri l’intero pacchetto, ma che accada l’esatto contrario: se è chiaro che Ron Dennis al momento giusto si farà da parte senza creare problemi, non è assolutamente detto che i reali del Bahrain facciano altrettanto. E, se tra i due colossi ci fosse un attrito, potrebbe persino venir fuori uno scontro interno che non gioverebbe certo al team.