Ron Dennis:”Non lo sopporto più!”. Ma tra Alonso e la Renault c’è di mezzo la Ferrari

Ron Dennis dichiara:"Non lo sopporto più!"

da , il

    Ron Dennis:"Non lo sopporto più!". Ma tra Alonso e la Renault c'è l'ombra della Ferrari

    Secondo alcune fonti spagnole, Fernando Alonso si è incontrato “clandestinamente” con i vertici della Renault per valutare i piani per il futuro e le garanzie tecniche in vista di un suo ormai non più clamoroso ritorno. Intanto Ron Dennis sbotta e si lascia scappare un:“non lo sopportiamo più!”

    Ron Dennis si è convinto a lasciarlo. Far tornare l’armonia nella squadra, sopratuttto dopo la drammatica vicenda della spy-story, è diventato per lui l’obiettivo numero 1. Forse il Boss Se ne pentirà di aver fatto un regalo del genere alla concorrenza. Forse Alonso riporterà in alto la Renault e farà vedere i tubi di scarico al suo caro Hamilton. Vista la situazione, però, una decisione drastica andava presa.

    Non essendoci più margini per ricucire il rapporto, quindi, la trattativa per venderlo è partita.

    Toyota e Renault sono i compratori, ma solo Briatore, in verità, ha le carte in regola al momento. Alonso non ha bisogno di soldi, lui vuole solo prendersi la sua rivincita. Per questo l’unico team che il campione del mondo in carica sta prendendo in considerazione è la “sua” Renault.

    Nei giorni scorsi ha partecipato col suo manager ad un mini-incontro per capire i programmi futuri della scuderia, dopodiché sono iniziate le trattative.

    Mega clausola rescissoria a parte (il contributo della ING potrebbe essere decisivo), il vero scoglio riguarda la durata del contratto. Alonso vorrebbe un solo anno, la Renault gliene propone 3.

    Alla Renault vogliono costruire con lui un nuovo ciclo vincente mentre lui vuole solo andarsene dalla McLaren e torvarsi una discreta sistemazione in attesa delle chiamata da parte della Ferrari che, con tutta probabilità, arriverà a fine 2008.

    L’impressione è che un accordo verrà trovato. Forse le parti si incontreranno inserendo qualche clausola sulla possibilità di svincolarsi in caso di prestazioni della macchina non all’altezza o in caso di maxi-offerta provenente da qualche altro team.

    Per quanto la Ferrari non voglia o faccia finta di non volere, insomma, si riesce già a vedere la sua ombra lunga all’orizzonte. E in base a come verrà concluso questo contratto sapremo qualcosa di più anche del futuro di Felipe Massa.