Rossi is Red: fuga di notizie dal sito Ducati

Valentino Rossi il prossimo anno correrà in sella alla Ducati Desmosedici: la notizia, ufficializzata ieri dopo la gara di Brno, era da tempo sulla bocca di tutti, ma quando Guido Meda in diretta ha dichiarato "Rossi è Rosso" per il sito della Ducati è stato boom di contatti, tanto che il server è andato in tilt

da , il

    Valentino Rossi il prossimo anno correrà in sella alla Ducati Desmosedici: la notizia, ufficializzata ieri dopo la gara di Brno, era da tempo sulla bocca di tutti, ma quando Guido Meda in diretta ha dichiarato “Rossi è Rosso” per il sito della Ducati è stato boom di contatti, tanto che il server è andato in tilt.

    La versione inglese del sito web della casa di Borgo Panigale aveva infatti già pubblicato la notizia (col titolo, appunto, di “Rossi is Red“) prima degli annunci ufficiali. Gaffe o sgarbo alla Yamaha?

    Valentino Rossi quando poi si è ritrovato in conferenza stampa non ha potuto far altro che scherzarci su, dicendo ai microfoni Mediaset “Potrebbe essere interessante. Vediamo se sarà vero… Ma vi dico una cosa in anteprima: ho firmato per due anni con la Yamaha!

    Naturalmente sarebbe una bella sfida ricominciare da zero, ci sarebbero delle grandi motivazioni per me,” ha continuato Rossi, cercando di sviare il discorso. Ma ormai non si parlava d’altro (il nove volte iridato è riuscito a monopolizzare l’attenzione di tutti anche nella giornata dell’ennesimo trionfo di Lorenzo) e i comunicati delle due case costruttrici hanno “svelato” quello che ormai era il Segreto di Pulcinella.

    La fuga di notizia del sito internazionale Ducati, poi prontamente oscurato in attesa del comunicato stampa ufficiale, non ha però detto altro che non si sapeva già da tempo: il matrimonio tra Rossi e la Yamaha era ormai finito, con i giapponesi che hanno trovato in Jorge Lorenzo il loro nuovo pilota di riferimento (pronti inoltre a puntare sul texano Ben Spies) e il Dottore aveva bisogno di nuovi stimoli per i suoi ultimi anni in MotoGP.