Rossi & Yamaha : Occhio alle gomme.

da , il

    Valentino Rossi - Il più acclamato dalla folla

    Quello che si correrà all’Estoril, in Portogallo, sarà un Gran Premio dove sarà decisivo il set-up della Moto. Ne sono consci tutti, a partire da Valentino Rossi e dal suo Team Camel Yamaha che, come diretti inseguitori al leader della classifica mondiale, Nicky Hayden, stanno concentrandosi sullo sviluppo di una moto adatta ad affrontare contemporaneamente uno dei rettilinei più lunghi della MotoGp ( si superano i 340 km/h), e curve lentissime, che rendono l’ Autodromo Fernanda Pires de Silva, la pista con la più bassa media oraria del mondiale.

    Mike Norton ( tecnico delle sospensioni di Valentino Rossi) ha spiegato :

    Le sospensioni, anteriore e posteriore, devono essere regolate per rendere al meglio alla fine della gara, in modo da aiutare le gomme che sono sottoposte ad un grande stress a causa delle curve di questa pista, nove e destra e quattro sinistra. Non si tratta di una pista particolarmente tecnica ma mette sotto pressione le gomme e quindi la messa a punto deve cercare di ovviare il più possibile a questo fatto.”

    L’Estoril richiede un buon compromesso per affrontare sia le sezioni tortuose e lente del tracciato sia le curve più veloci, come la numero cinque e la Parabolica. Il maggior problema l’anno scorso è stato la temperatura delle gomme, a causa della pioggia e della temperatura di inizio primavera.”